Modello RLI, le novità per il 2018

Modulo RLI editabile, la nuova versione in vigore dal 19 settembre 2017: il nuovo modello per la registrazioni di locazioni con cedolare secca.

Modello RLI e Locazione

L’RLI è un modello approvato dall’Agenzia delle Entrate che serve per stipulare contratti di locazione e di affitto degli immobili e che deve essere utilizzato anche per gli adempimenti successivi, per esempio per il versamento delle annualità successive alla prima.

Istruzioni modello RLI: Agenzia delle Entrate ha tutto quello che ci serve

Il nuovo modello RLI è stato approvato con un provvedimento del 15 giugno 2017, ed è ufficialmente in vigore a partire dal 19 settembre 2017. Tutte le informazioni e le istruzioni per la compilazione si possono trovare nelle pagine dedicate del nuovo sito dell’agenzia delle entrate.

Per esempio, se dobbiamo  registrare un nuovo contratto usando il modello RLI, troviamo tutte le istruzioni e i moduli stampabili a partire da questa pagina. Come possiamo vedere inoltre il sito dispone di un comodo sistema di breadcrumb che ci aiutano a orientarci per cui, se ci serve qualche altra informazioni sulla registrazione del contratto prima di compilare il modulo RLI, non dobbiamo fare altro che fare clic sulla voce registrazione di un nuovo contratto.

modello RLI agenzia delle entrate informazioni
Il nuovo sito dell’Agenzia delle entrate offre comodi strumenti di navigazione

L’Agenzia delle entrate ha anche messo a disposizione alcune chiare istruzioni per la compilazione e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei contratti da registrare attraverso il modello RLI, che tipicamente sono quelli di locazione in regime di cedolare secca.

Questo nuovo Modello è andato a sostituire sostituire il precedente Mod. RLI, a partire dal 19 settembre 2017, come possiamo vedere anche dalle date indicate nella pagina ufficiale dell’Agenzia delle entrate. Il nuovo documento infatti è stato approvato il 15 giugno 2017, e le istruzioni per la compilazione sono aggiornate al 6 settembre 2017, poco prima dell’entrata in vigore ufficiale.

A partire dal 19 settembre 2017, il nuovo modello RLI  ha a tutti gli effetti sostituito il precedente, che non può più essere utilizzato.

Il nome del modello RLI riguarda la ichiesta di registrazione e adempimenti successivi – contratti di locazione e affitto di immobili. E la sigla sta per: Registrazione Locazione Immobili.

Adempimenti postumi del modello RLI

Il modello in oggetto verrà impiegato per le seguenti finalità:

  • Registrazione dei contratti di locazione
  • Registrazione dei contratti di affitto di beni immobili
  • Eventuali proroghe di locazione e affitto
  • Cessioni
  • Subentri
  • Risoluzioni effettuate attraverso il calcolo delle imposte e degli interessi e sanzioni
  • Esercizio dell’opzione o della revoca della cedolare secca.

Il modello RLI editabile 2017 consente registrare i contratti di locazione e affitto e le successive variazioni presso l’Agenzia delle Entrate.

Modulo RLI editabile, Agenzia delle entrate offre un software

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è disponibile sia la pagina dedicata alle spiegazioni relative la nuova modulistica sia tutte le istruzioni. Ma per chi vuole utilizzare un mod. RLI editabile purtroppo non ci sono molte alternative. In altre parole, non esiste un “PDF modificabile” che possa essere usato come base per creare i nostri modelli RLI.

Trattandosi di un modello “aperto” che si adatta a numerosi ambiti diversi infatti, sarebbe praticamente impossibile creare un modello RLI compilabile senza rendere le cose ancora più complicate.

Tuttavia, se dobbiamo compilare un solo modulo, possiamo risolvere facilmente il problema dell’assenza di un modulo RLI editabile utilizzando le funzioni avanzate di Adobe Reader, che permette di compilare e firmare qualsiasi documento PDF senza fatica. Naturalmente questo sistema di compilazione non è intelligente e non presenta campi a compilazione automatica. Dobbiamo fare attenzione esattamente come se lo complilassimo sulla carta.

Se abbiamo dubbi  possiamo comunque avvalerci delle istruzioni di compilazione del modello RLI presenti sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Fortunatamente, nel momento in cui viene aggiornata questa guida, a settembre 2018, le modalità in vigore sono ancora quelle approvate nel 2017, quindi se non è il primo RLI che compiliamo, non c’è nulla di nuovo.

Istruzioni RLI e risorse disponibili per chi lo deve compilare

L’Agenzia delle Entrate infatti mette a disposizione un Modello di RLI in PDF, corredato di istruzioni per la compilazione (disponibile direttamente sul sito) oppure un software per la compilazione telematica del modello RLI (Le istruzioni per la registrazione di un contratto in regime di cedolare secca sono accessibili a questa pagina).

Fonte foto copertina: pixabay.com/it/casa-chiave-portachiavi-589068/

ultimo aggiornamento: 08-09-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X