Modello TT2112: cos'è e a cosa serve

Modello TT2112: cos’è e a cosa serve

Necessario per richiedere il rilascio della patente di guida, il modello TT2112 può essere scaricato in PDF anche dal Portale dell’Automobilista.

In Italia, le normative in vigore impongono l’ottenimento della patente di guida per poter condurre un veicolo a motore su strada. La procedura per il conseguimento della licenza prevede una parte teorica ed una pratica; la prima consiste nello studio delle norme che regolano la circolazione stradale (segnaletica, Codice della Strada e quant’altro). Una volta completata la preparazione teorica, è necessario sostenere un esame per ottenere l’autorizzazione a svolgere le esercitazioni pratiche (il cosiddetto ‘foglio rosa‘). Per essere ammessi all’esame è necessario presentare un apposito modulo, il modello TT2112.

Cos’è il modello TT2112

Il modulo TT2112 è il modello da compilare per inoltrare le domande per il rilascio di una patente di guida; nello specifico, esso permette di richiedere:

  • l’ammissione agli esami di guida per il conseguimento della patente di categoria;
  • la richiesta di duplicazione o conversione della patente di guida;
  • la riclassificazione della patente di guida da una categoria all’altra.

Come si compila il modello TT 2112

Il modulo va compilato in ogni sua parte, inserendo le informazioni necessarie nelle apposite sezioni (ad eccezione di quelle riservate ai funzionari d’ufficio). Anzitutto, è necessario indicare l’ufficio Provinciale di competenza, presso il quale il modulo andrà presentato; fatto ciò, si può procedere all’inserimento dei dati:

  • nome, cognome, sesso e prescrizioni tecniche del richiedente;
  • luogo e data di nascita;
  • luogo di residenza.

Per quanto riguarda le prescrizioni tecniche, nell’apposito riquadro bisogna inserire il codice alfabetico previsto dalla direttiva comunitaria che ha armonizzato i codici, stabilendo una corrispondenza tra il riferimento alfabetico e quello numerico:

  • N: nessuna prescrizione;
  • L (0101): occhiali (il conducente deve indossare gli occhiali alla guida);
  • C (0102): lenti a contatto;
  • J (0103): lenti protettive;
  • O (0104): lenti opache;
  • B (0105): copri occhio;
  • M (0106): occhiali o lenti a contatto;
  • T (0201): protesi uditiva ad un orecchio;
  • V (0202): Protesi uditiva ad entrambe le orecchie;
  • H (0301): codice riservato alle patenti speciali; indica prescrizione per una protesi od ortesi ad un arto superiore;
  • I (0302): codice riservato alle patenti speciali; indica prescrizione per una protesi od ortesi ad un arto superiore.

Dei codici relativi all’uso di lenti vengono stampati soltanto le prime due cifre (01), così come per quelli relativi alle protesi (02) e quelli riservati esclusivamente alle patenti speciali (03). Il nuovo sistema di codici ha eliminato quelli più generici che indicavano una protesi acustica generica (A) e una protesi od ortesi agli arti senza specifiche particolari (U). I codici ‘desueti’ sono ancora in uso sulle vecchie patenti registrate presso l’Archivio Nazionale Conducenti ma vengono eliminati e sostituiti dai nuovi al momento del rilascio di una nuova licenza sostitutiva.

Dopo la parte in cui vengono trascritte le generalità del richiedente, quest’ultimo deve selezionare il servizio richiesto tramite il modello, contrassegnando una delle tre caselle. Al modulo compilato vanno allegati la marca da bollo (a seconda della pratica) e le attestazioni di pagamento.

Numero patente
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/stampa-digitale-camionista-km-1198862/

Una volta compilato correttamente, e corredato della relativa documentazione, il modulo va presentato all’Ufficio Provinciale di competenza. Quest’ultimo, dopo aver registrato la domanda, restituisce il modulo e la documentazione in originale, rilasciando l’attestato che autorizza il richiedente ad esercitarsi per la prova pratica di guida. Il modulo va conservato con cura (integro e senza piegature) perché deve essere prestato in occasione di ogni prova d’esame.

Nella sezione ‘avvertenze’ del modello si legge che “per lo svolgimento delle prove di esame l’Ufficio Provinciale presso il quale è stata presentata la domanda rilascia- in tempo utile- lo “statino d’esame” – insieme a dei tagliandi- ognuno dei quali va utilizzato per prenotarsi- presso lo stesso Ufficio Provinciale- per una determinata seduta di esami (teorici o pratici di guida)“.

Il soggetto che compila e presenta la domanda deve avere cura di controllare che tutti i dati riportati sul modulo siano corretti; nel caso in cui vi siano imprecisioni o inesattezze, queste vanno segnalate all’Ufficio Provinciale affinché provveda ad effettuare le correzioni necessarie. Sia la domanda d’esame sia l’autorizzazione a svolgere le esercitazioni propedeutiche all’esame pratico di guida hanno una validità di sei mesi.

Nel caso in cui la richiesta riguardi un minore, il modulo deve essere firmato sia dal candidato che da un genitore (o da chi esercita la patria potestà). La documentazione da allegare comprende:

  • certificato medico in bollo da 14.62 euro (corredato da una foto autenticata e da una fotocopia) rilasciato da un’ASL in data non anteriore a sei mesi che attesti il possesso dei requisiti psicofisici;
  • autorizzazione del genitore o di chi esercita la patria potestà al conseguimento del CIG (ossia il Certificato di idoneità alla Guida per i ciclomotori);
  • fotocopia di un documento di identità del genitore; per i cittadini extracomunitari, è necessario presentare anche il permesso di soggiorno, in visione e in fotocopia.

Naturalmente, la firma del genitore o di chi ne fa le veci è necessaria solo per le pratiche relative al rilascio delle patenti conseguibili prima del raggiungimento della maggiore età, ovvero quelle di categoria A.

Come ottenere il modello TT2112 da stampare

Il modulo richiesta patente (vuoto) può essere reperito in diversi modi:

  • nella sezione ‘modulistica’ del sito ‘Il portale dell’automobilista‘, accessibile direttamente dalla home del portale; da qui basta cliccare sulla sezione ‘veicoli’ nella barra del menu principale per visualizzare il collegamento alla sezione contenente tutti i moduli per le pratiche auto; cliccando sul link, si può scaricare il documento in formato PDF;
  • dai siti delle Unità territoriali dell’ACI (Automobile Club d’Italia).

Istruzioni per la stampa del modello TT 2112

Dopo aver stampato il documento in formato PDF, questi va stampato e rilegato con cura, effettuando i seguenti passaggi:

  • stampare le pagine 1 e 7 fronte retro su un unico foglio;
  • stampare le pagine 6 e 8 fronte retro su un unico foglio;
  • incollare, con nastro adesivo, il margine sinistro della pagina 1 con il margine destro della pagina 8 e piegarle in modo da formare una cartellina con le pagine 6 e 7 all’esterno;
  • stampare le pagine 3 e 4 fronte retro su un unico foglio;
  • stampare le pagine 2 e 5 separatamente su fogli singoli;
  • i fogli da 2 a 5 vanno inseriti nella cartellina formata dalle altre pagine.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/stampa-digitale-camionista-km-1198862/

ultimo aggiornamento: 10-08-2019

X