Coronavirus in Italia, i dati del monitoraggio Agenas: ricoveri in aumento in area medica, stabili quelli in terapia intensiva.

In Italia aumentano ancora i ricoveri in area medica mentre restano sostanzialmente stabili quelli in terapia intensiva: è quanto emerge dal monitoraggio Agenas del 19 gennaio.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Covid, i dati del monitoraggio Agenas: ricoveri in area medica in aumento

Nel dettaglio, il tasso di occupazione dei posti letto in area medica sale al 30% e si registra un aumento in ben otto regioni italiane, ossia Calabria, dove il tasso raggiunge il 43%, Friuli, Lazio, Marche, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Puglia e Valle d’Aosta, che con un +5% nelle ultime 24 ore arriva al 57%. Il dato cala invece in due Regioni, ossia Molise e Umbria. Stabile nelle altre.

Ospedale Covid
Ospedale Covid

Stabili i ricoveri nei reparti di terapia intensiva

Per quanto riguarda il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva, si registra un calo in sei regioni e un aumento in Abruzzo, in Piemonte e nella Provincia Autonoma di Bolzano. Il dato resta stabile nelle altre Regioni. A livello nazionale l’occupazione dei posti letto in terapia intensiva è al 18%.

I colori delle Regioni

I dati del monitoraggio Agenas confermano le previsioni di inizio settimana. Nove Regioni si avvicinano pericolosamente alla zona Arancione mentre la Valle d’Aosta è ad un passo dalla zona Rossa, con il presidente che ha chiesto al governo una deroga per evitare il cambio di colore e quindi il passaggio nell’area con più restrizioni.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 19-01-2022


Vaccino Covid, ripetere i richiami a intervalli ridotti potrebbe portare alla riduzione dagli anticorpi

Raoul Bova a processo con l’accusa di violenza privata, minacce e lesioni