Il noto attore è stato rinviato a giudizio per aver aggredito un automobilista al culmine di una lite. Raoul Bova è accusato di violenza privata, minacce e lesioni.

Raoul Bova a processo per violenza privata, minacce e lesioni: il noto attore è stato rinviato a giudizio per aver aggredito un automobilista che, con una manovra quantomeno azzardata, stava per investire Rocio Morales Munoz, compagna di Bova.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La ricostruzione dei fatti

Il caso risale al mese di luglio del 2020. Raoul Bova si trovava nei pressi di un noto ristorante in zona San Giovanni, a Roma. L’attore era in compagnia della sorella e della compagna. I tre sono vicini alla macchina quando spunta un’automobile che con una manovra azzardata quasi investe la fidanzata dell’attore, che fortunatamente se la sarebbe cavata senza conseguenze gravi ma con un grave spavento.

Nasce una discussione tra Raoul Bova e l’automobilista. L’attore, evidentemente spaventato, insulta l’automobilista. Volano parole grosse e qualche minaccia. I toni si esasperano, anche perché l’uomo alla guida della macchina non si scusa. Dice di essere un avvocato, quasi a voler intimidire Bova che, ormai fuori controllo, colpisce l’automobilista con un pugno. Un pugno sulla spalla.

Raoul Bova
Raoul Bova

Raoul Bova a processo

La vicenda si risolverà in tribunale. Raoul Bova è stato rinviato a giudizio con l’accusa di minacce, lesioni e violenza privata. Ma sul banco degli imputati ci finisce anche l’automobilista, lui per la manovra azzardata. Anche per lui l’accusa è di violenza privata. La compagna di Raoul Bova si è costituita parte civile nel processo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 19-01-2022


Covid, aumentano i ricoveri in area medica, stabili quelli in terapia intensiva. Il monitoraggio Agenas

Nizza, agente spara durante un arresto: fermato