L’Italia continua a correre verso la zona Bianca: l’incidenza passa da 32 a 26 casi ogni 100.000 abitanti, l’indice Rt resta stabile a 0.68.

Il monitoraggio Iss dell’11 giugno conferma il miglioramento della situazione per quanto riguarda l’aspetto epidemiologico. L’incidenza fa registrare un nuovo considerevole calo mentre l’indice Rt resta stabile ma abbondantemente sotto la soglia di rischio.

Coronavirus in Italia, il monitoraggio Iss dell’11 giugno

L’incidenza media nazionale passa da 32 a 26 casi di Covid ogni 100.000 abitanti. Si tratta di un dato importantissimo per valutare l’andamento dell’epidemia ma che ovviamente dipende anche dal numero di test che vengono effettuati. Per quanto riguarda l’indice Rt non si registrano variazioni di rilievo: il dato è 0,68, lo stesso registrato nel monitoraggio del 4 giugno.

Coronavirus
Coronavirus

I colori delle regioni dal 14 giugno: le regioni in zona Bianca

Stando ai dati a disposizione, dal 14 giugno passano in zona Bianca la Lombardia, il Lazio, l’Emilia Romagna, il Piemonte, la Provincia Autonoma di Trento e la Puglia, che era in bilico tra il giallo e il bianco. Queste Regioni si andranno ad aggiungere a quelle che hanno già raggiunto la zona Bianca, ossia Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Molise, Sardegna, Umbria, Veneto.

Per le altre regioni non sono previsti cambiamenti: nessuna delle regioni bianche passerà in giallo e nessuna delle regioni in zona gialla sarà retrocessa in zona Arancione.

Numeri alla mano, dalla giornata del 14 giugno saranno in zona bianca circa quaranta milioni di persone.

Con questi dati, dal 21 giugno dovrebbero unirsi alla zona Bianca anche la Provincia Autonoma di Bolzano, la Campania, la Calabria, le Marche, la Toscana, la Sicilia e la Basilicata. Resterebbe in zona Gialla solo la Valle d’Aosta, che taglierebbe il traguardo il prossimo 28 giugno. Prima della fine del mese, quindi, tutta l’Italia dovrebbe essere in zona Bianca.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 11-06-2021


AstraZeneca e trombosi, i rischi della seconda dose

Terrorismo, documenti falsi a foreign fighters: sette arresti in Lombardia