I dati del monitoraggio Iss del 26 novembre: l’indice Rt resta ancora stabile ma l’incidenza e i ricoveri in area medica e in terapia intensiva aumentano.

Nel monitoraggio Iss del 26 novembre si registra un aumento dell’incidenza e dei ricoveri in area medica e in terapia intensiva, mentre l’indice Rt resta stabile: è questo il riassunto del report settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità sull’andamento dell’emergenza coronavirus in Italia.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Rt stabile e incidenza in crescita, il monitoraggio Iss del 26 novembre

Nel dettaglio, l’indice Rt resta stabile e si attesta a 1,23, quindi senza particolari variazioni nel corso degli ultimi quattordici giorni. Aumenta ancora l’incidenza, che arriva a 125 casi ogni 100.000 abitanti nella settimana che va dal 15 al 25 novembre.

I ricoveri in area medica e in terapia intensiva

Anche per quanto riguarda i ricoveri si registra un lento ma progressivo peggioramento della situazione. I ricoveri in terapia intensiva si attestano, a livello nazionale, al 6,2% mentre i ricoveri in area medica arrivano all’8,1%. Entrambi i valori sono inferiori alle soglie di rischio.

Terapia intensiva coronavirus
Terapia intensiva coronavirus

La situazione nelle Regioni

Nell’analisi delle Regioni, 18 risultano a rischio moderato e una a rischio alto. Preoccupa la situazione in Friuli Venezia Giulia e nelle Marche. In entrambe le regioni è stata superata la soglia del 10% per quanto riguarda i ricoveri in terapia intensiva. La Provincia Autonoma di Bolzano raggiunge ma non supera il 10%. In Friuli Venezia Giulia e nella Provincia di Bolzano anche il dato dei ricoveri in area medica supera la soglia massima, fissata al 15%.

Le Regioni in zona Gialla

Rischiano la zona Gialla il Friuli Venezia Giulia e la Provincia Autonoma di Bolzano. Per il Friuli Venezia Giulia il passaggio dalla zona Bianca alla zona Gialla dal 29 novembre è di fatto certo. Resta da capire se la Regione adotterà le vecchie regole o se, come sembra, anticiperà le misure previste dal nuovo decreto applicando quindi le restrizioni ai No Vax. La Provincia Autonoma di Bolzano invece si salva e resta in zona Bianca.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 26-11-2021


Caso Eitan, arrestato l’uomo che ha aiutato il nonno a rapire il bambino

Donna morta dopo terza dose di vaccino, accertamenti in corso