Il tecnico rossonero ha dribblato con una battuta le domande sul futuro di Gigio. Ecco le dichiarazioni rilasciate stamane da Montella.

Bene, ma non benissimo. La stagione del Milan è stata positiva (Supercoppa Italiana in bacheca e preliminari di Europa League), ma i rossoneri avrebbero potuto fare meglio, soprattutto nelle ultime giornate di campionato. Lo sa bene Vincenzo Montella, che ha parlato ai microfoni di Sky Sport a margine del Workshop rossonero in Sardegna: “È stata un’annata positiva – ha dichiarato l’Aeroplanino – e stiamo gettando le basi per migliorare la squadra. Abbiamo fatto meglio del recente passato, ma potevamo fare meglio. Il lavoro è stato buono, abbiamo riportato i tifosi allo stadio. Tanti bravi giocatori vogliono venire al Milan, siamo una società che piace anche se non giocheremo in Champions. Belotti e Morata? Sono complementari per caratteristiche. Sono due giocatori molto forti”.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Milan, obiettivo Champions

L’obiettivo del nuovo Milan cinese, manco a dirlo, sarà la qualificazione alla Champions League: “Non sarà facile – ha affermato Montella – perché Roma, Napoli e Juventus sono avanti, mentre l’Inter ha grandi giocatori. Anche la Lazio ha qualcosa in più di noi, visto che è arrivata prima. Attenzione poi anche ad Atalanta e Fiorentina. Il mio futuro? Ho un contratto e sento la stima della società. C’è chiarezza e fiducia, io sono a disposizione del club. Sono pronto anche a ritardare la partenza per le vacanze”.

Mercato Milan, Bacca sulla lista dei partenti

Si parla inevitabilmente di Gianluigi Donnarumma, che non ha ancora rinnovato il suo contratto (in scadenza nel 2018) con i rossoneri. Montella ci ha scherzato su: “Gli ho fatto firmare un foglio bianco, quindi è nelle mie mani la sua firma. Non so se potrà fare come Totti, so solo che Gigio è innamorato del Milan ed è contento di stare con noi. Farà la scelta migliore per sé”. Una considerazione anche su Carlos Bacca, che ieri, con ogni probabilità, ha giocato la sua ultima gara in maglia rossonera: “È un giocatore importante, se dovesse restare non avrei nessun problema ad allenarlo. Durante la stagione potevo fare meglio, così come poteva fare meglio lui, ma c’è sempre stato il massimo impegno”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 29-05-2017


Montella: “Chissà che Deulofeu non torni”

Milan, Conti sogna una big: “Ma l’Atalanta è una famiglia”