Donnarumma, Montella e Mirabelli all’unisono: “Speriamo resti al Milan”

Dopo la conferenza stampa del portiere dal ritiro dell’Under 21, Montella e Mirabelli hanno rilasciato una dichiarazione al termine dell’incontro avvenuto a Casa Milan.

chiudi

Caricamento Player...

In via Aldo Rossi tiene sempre banco la vicenda legata a Gianluigi Donnarumma. Ieri, a Casa Milan, Vincenzo Montella ha incontrato Fassone e Mirabelli per un vertice di mercato nel corso del quale si è sicuramente parlato anche della questione portiere. Più o meno alla stessa ora, dalla Polonia, Donnarumma ha parlato alla conferenza stampa che precede il match dell’Italia Under 21 contro i pari età della Spagna nella semifinale dell’Europeo. Il numero 99 di Castellammare di Stabia ha sostanzialmente detto che del suo futuro se ne parlerà dopo la Nazionale e che non si aspettava la contestazione.

Le parole del mister

All’uscita da Casa Milan, Vincenzo Montella ha parlato ai microfoni di Sky Sport: “Credo che non dipenda dal Milan, non dipende da me. Il ragazzo sta riflettendo col suo entourage ed è giusto che rifletta. Lui merita di essere aspettato, noi ci auguriamo possa decidere per il Milan. Siamo in attesa, il portiere è un ruolo importante, ci auguriamo possa decidere per il Milan. Ho un ottimo rapporto con la famiglia Donnarumma, sono persone semplici, vicine ai valori della vita. Mi hanno invitato per un caffè e ho accettato molto volentieri. Il raduno? Sono stato sempre in contatto col direttore. Non vedo l’ora di iniziare, c’è una bella energia. Il lavoro è duro ma stimolante“.

Le parole del direttore sportivo

Dopo Montella, ha parlato anche Massimiliano Mirabelli: “Non è un affare di stato. Vorremmo che quella di Donnarumma fosse una favola da raccontare bene e con un lieto fine. Siamo tranquilli e fiduciosi. Prenderemo sicuramente qualche caffè con Raiola. Noi – ha spiegato il ds del Milan – facciamo la nostra parte, stiamo aspettando. Dopo l’Europeo comunque ci sederemo al tavolo“.