Relazione con una studentessa di 16 anni, professore a processo a Monza. Deve rispondere dell’accusa di atti sessuali con minori con l’abuso di poteri derivanti dalla sua posizione.

Monza, rinvio a giudizio per un professore di 60 anni che davanti ai giudici dovrà rispondere dell’accusa di atti sessuali con minori con l’abuso di poteri derivanti dalla sua posizione per una relazione con una studentessa di sedici anni.

Scuola
Scuola

Monza, professore a processo per una relazione con una ragazza di sedici anni

Stando alle prime ricostruzioni, la relazione tra il professore e la studentessa sarebbe nata su iniziativa del prof, che avrebbe corteggiato la giovane allieva. Stando a quanto riferito da il Corriere della Sera, l’uomo si sarebbe innamorato della ragazza al punto da chiedere il divorzio a sua moglie. Proprio la moglie dovrebbe essere chiamata a testimoniare per confermare che l’uomo avesse intenzioni serie, come sostenuto dai legali.

La relazione clandestina è venuta alla luce per una foto scattata da uno studente che ha immortalato un bacio fugace tra il professore e la giovane allieva. Lo scatto in questione è presto arrivato all’attenzione della preside dell’istituto che ha avviato gli accertamenti interni e ha allertato le autorità competenti.

Scuola
Scuola

Professore rinviato a giudizio

Dopo un anno dal momento in cui è emersa la storia tra il docente e l’allieva, il Tribunale di Monza ha optato per il rinvio a giudizio del professore accusato di atti sessuali con minori con l’abuso dei poteri derivanti dalla sua posizione e di aver modificato i dati sul registro elettronico della classe.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca Monza scuola

ultimo aggiornamento: 01-10-2020


Feti sepolti a Roma, Garante della Privacy apre istruttoria

Morto il terzo figlio di John Legend e Chrissy Teigen