E' morta la prima concorrente trans del Grande Fratello

E’ morta la prima concorrente trans del Grande Fratello

Morta la prima concorrente trans del Grande Fratello. Miriam Rivera è stata trovata senza vita nel proprio appartamento.

HERMOSILLO (MESSICO) – E’ morta la prima concorrente trans del Grande Fratello. Il corpo di Miriam Rivera è stata trovata impiccata nel proprio appartamento messicano. Il decesso – rivelano i media messicani – è avvenuto il 5 febbraio ma la polizia ha deciso di darne notizia solo ora per evitare possibili intromissioni nelle indagini.

Suicidio o omicidio?

Sono passati diversi mesi ma ancora gli inquirenti non sono arrivati ad una conclusione. Secondo la polizia potrebbe trattarsi di un omicidio ma il marito ha smentito questa ipotesi chiedendo alle Forze dell’Ordine di fare ulteriori accertamenti. Il compagno, infatti, pensa ad un omicidio dovuto al rifiuto di prostituirsi. La causa della morte sarebbe stata un avvelenamento e l’impiccagione è servita solo a camuffare l’uccisione.

La mattina del 5 febbraio – racconta al Daily Mail il giorno che è morta, Miriam mi ha chiamato diceva che si sentiva male e vomitava sangue. Le ho detto di andare in ospedale e l’ho sentita prima di lasciare il nosocomio alle 12. In quei giorni mi trovavo a New York per lavoro“.

Miriam Rivera
Miriam Rivera (fonte foto https://twitter.com/IanBroughall)

Non eseguita l’autopsia sul corpo di Miriam

Le autorità locali non hanno potuto eseguire l’autopsia. Il corpo, infatti, è stato fatto cremare senza consentire agli inquirenti di effettuare gli accertamenti del caso. Il marito, inoltre, ha svelato di aver ricevuto delle minacce di morte: “Non tornare in Messico o uccideremo anche te“.

Una morte ricca di mistero. La donna, infatti, era molto conosciuta nel Paese per essere la prima transessuale ad aver partecipato al Grande Fratello, edizione australiana. Nelle prossime settimane si cercherà di chiarire i motivi del decesso della donna. Il marito pensa ad un omicidio ma non è da escludere neanche l’ipotesi del suicidio.

fonte foto copertina https://twitter.com/IanBroughall

ultimo aggiornamento: 12-08-2019

X