E’ morta la madre di Boris Johnson. La donna si è spenta all’età di 79 anni al St. Mary’s Hospital di Paddington.

LONDRA (INGHILTERRA) – E’ morta la madre di Boris Johnson. La donna, come scritto dal Corriere della Sera, si è spenta all’età di 79 anni al St. Mary’s Hospital di Paddington a Londra. Non sono state comunicate le cause del decesso e la famiglia ha preferito mantenere il massimo riserbo sulle condizioni di salute della donna.

Le uniche informazioni che si hanno riguardano il morbo di Parkinson, diagnosticato all’età di 40 anni. Nonostante questo Charlotte Johnson-Wahl aveva continuato a vivere la sua vita in modo normale e proseguito a dipingere i suoi quadri, con la pittura che era il suo grande amore della sua vita.

Chi era Charlotte Johnson-Wall

Figlia dell’avvocato Sir James Fawcett, Charlotte ha iniziato a frequentare l’Università di Oxford. Una carriera interrotta per seguire il suo Stanley Johnson in America. “Ero fidanzata con un ragazzo bello ma noioso – raccontò in una intervista – nonostante questo il padre di Boris mi mandò un biglietto chiedendomi di fare una passeggiata e accettai“. Successivamente tornò nel Regno Unito per completare gli studi e diventare la prima studentessa sposata a laurearsi al college Lady Margaret Hall.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Boris Johnson
Boris Johnson

L’amore per la pittura

Conclusa la sua avventura all’Università, Charlotte ha iniziato a dipingere. Una passione che l’ha accompagnata per tutta la vita anche dopo la diagnosi del morbo di Parkinson. “Provo a dipingere – racconto in un’intervista nel 2008 citata dal Corriere della Seraanche se devo andare in ospedale. Riesco ancora a farlo, anche se il mio braccio fa all’improvviso movimenti totalmente non intenzionali e questo mi fa scoppiare in lacrime“.

La sua scomparsa lascia sicuramente un vuoto incolmabile nella vita di Boris Johnson. La donna era un vero e proprio punto di riferimento per il premier inglese.


Patrick Zaki, iniziato il processo: prossima udienza il 28 settembre

Berlino, un uomo si è dato fuoco in pieno centro