Morte Davide Astori, i tempi si allungano: disposta una nuova perizia

Morte Davide Astori, i tempi si allungano: disposta una nuova perizia

Morte Davide Astori, disposta una nuova perizia. Si allungano quindi i tempi del processo con la sentenza attesa per maggio o giugno.

FIRENZE – Morte Davide Astori, disposta una nuova perizia. Il gup ha deciso per un nuovo approfondimento d’indagine, il quarto dopo quelli richiesti e presentati dalla difesa, dalla parte civile e dai familiari. L’incarico sarà conferito il prossimo 17 febbraio con i risultati che dovrebbero arrivare entro due o tre mesi.

Tempi, quindi, molto più lunghi per quanto riguarda la sentenza di primo grado che è attesa in primavera tra maggio e giugno ma non possiamo escludere un rinvio ai primi giorni dell’estate.

Perché è stata disposta una nuova perizia?

I motivi, come precisato dal Corriere della Sera, di questa nuova perizia non sono chiari. Molto probabilmente il giudice non ha elementi certi per cercare di esprimere la propria sentenza. Le altre tre perizie hanno aspetti molto contrastanti sulla morte di Davide Astori.

Una scomparsa che continua ad essere nel mistero a distanza ormai di quasi due anni. La famiglia chiede solamente la verità sulle cause che hanno portato alla scomparsa del calciatore all’età di 33 anni. Un evento che ha segnato nel profondo il calcio italiano ma anche quello estero.

Davide Astori
Davide Astori

Le tre perizie

Fino a questo momento sono state presentate tre perizie. La prima, ordinata dalla Procura, ha evidenziato come i certificati di idoneità sono stati rilasciati nonostante la presenza di alcune aritmie cardiache che dovevano indurre i medici a fare dei controlli più approfonditi.

Di avviso diverso, invece, la tesi della difesa che ha confermato come il professor Galanti si è comportato in maniera corretta. Simile a quella dell’accusa anche la perizia presentata dalla famiglia. Ora il Gup attende l’ultima perizia per prendere una decisione sulla morta di Davide Astori con la sentenza attesa per maggio o al massimo giugno.

ultimo aggiornamento: 10-01-2020

X