Morte di George Floyd, sul sito del Daily Mail le immagini delle bodycam degli agenti di polizia coinvolti nell’arresto del quarantaseienne.

Il Daily Mail pubblica a sorpresa le immagini e le registrazioni audio delle bodycam dei poliziotti coinvolti nella morte di George Floyd, che risale allo scorso 25 maggio, quando l’afroamericano fu ucciso in seguito all’arresto proprio da parte degli agenti della polizia.

Di seguito il tweet con il quale il Daily Mail US ha lanciato il nuovo pezzo sulla morte di George Floyd, il caso che ha infiammato l’America.

Morte Floyd, sul Daily Mail le immagini delle bodycam di poliziotti

Quando i poliziotti arrivano sul luogo della segnalazione si avvicinano a Floyd con le pistole spianate. Nelle registrazioni si sente l’afroamenricano che si ai poliziotti: “Non spararmi, per favore amico“. Floyd piange parlando della madre deceduta da poco, l’agente di polizia lo tira fuori dall’auto. Nasce una colluttazione e arriviamo alle indagini che hanno fatto il giro del mondo. Quelle che mostrano Floyd sdraiato a terra con il ginocchio di Chauvin sul collo.

Morte George Floyd
01/06/2020 Stati Uniti – proteste per la morte di George Floyd Imago//Image nella foto: proteste

Indagini sulla diffusione dei video delle bodycam

Mentre il pezzo del Daily Mail torna a riaccendere le polemiche sulla morte di Floyd, che ha dato il via alla lunga serie di proteste a manifestazioni sotto la bandiera del Black Lives Matter, le autorità indagano su come il Daily Mail sia entrato in possesso delle immagini delle bodycam degli agenti di polizia. Proprio sulla circolazione dei video sarebbe in corso un’indagine per provare a ricostruire la catena di trasmissione.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca evidenza George Floyd

ultimo aggiornamento: 05-08-2020


Naufragio nel Pacifico, tre uomini salvi grazie a un SOS scritto sulla sabbia

Scuola, pubblicate le linee guida per materne e nidi