Lutto nel mondo della politica, si è spento a 67 anni l’ex parlamentare Elvio Ruffino.

Il mondo della politica piange la scomparsi di Elvio Ruffino, morto all’età di sessantasette anni a Udine.

Morto l’ex deputato Elvio Ruffino, aveva 67 anni

La notizia della scomparsa è stata confermata da fonti vicine allo stesso Ruffino che si sarebbe spento in seguito all’aggravarsi di una malattia, non ancora specificata, con la quale combatteva da tempo.

La carriera e l’impegno di Elvio Ruffino

Ruffino è stato parlamentare dei Ds e aveva svolto gran parte della carriera politica dedicandosi al suo Friuli Venezia Giulia, diventando anche consigliere comunale di Udine.

Al termine della sua attività politica si era dedicato alla Anpi, Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, rimanendo quindi fedele e attivo nella difesa del suo pensiero e della sua ideologia di sinistra.

Il cordoglio della politica

Tanti i messaggi di cordoglio da parte del mondo della politica che ha voluto ricordare Ruffino, scomparso prematuramente a causa di una malattia.

A nome delle Regione esprimo il più vivo cordoglio per la prematura scomparsa di Elvio Ruffino. L’intera Amministrazione regionale è vicina alla famiglia in questo momento di dolore“, ha dichiarato Fedriga, governatore del Friuli Venezia Giulia.

Appassionato della politica, militante fino all’ultimo, coerente nel suo percorso e autonomo nelle scelte. Serio, scrupoloso, mai demagogico, in commissione Difesa alla Camera ha svolto un lavoro importante per il Friuli Venezia Giulia, che soprattutto in passato ha visto una presenza rilevante delle Forze armateha dichiarato Debora Serracchiani. Né va dimenticato il suo impegno di parlamentare per il diritto all’obiezione di coscienza e per l’avvio del servizio civile nazionale. I ruoli nella dirigenza dell’Anpi sono stati la naturale prosecuzione di una storia tutta declinata ad affermare libertà e diritti“.


Vercelli, tangenti per ottenere le autorizzazioni per giostre: sette gli arresti

Manovra, Conte risponde all’Unione europea: Evitare l’errore di politiche recessive