Vercelli, tangenti per ottenere le autorizzazioni per giostre: sette gli arresti

I carabinieri di Vercelli hanno arrestato sette persone, accusate di aver pagato per ottenere l’autorizzazione per le giostre.

VERCELLI – Il mondo delle giostre nella polemica. I carabinieri di Vercelli hanno scoperto un giro di affari illegali che ha portato al fermo di sette persone mentre altre 23 sono state iscritte sul registro degli indagati. Secondo quanto scoperto dagli inquirenti le persone coinvolte nella vicenda pagavano tangenti per ottenere l’autorizzazione per le proprie giostre senza aver effettuato le verifiche necessarie per la sicurezza della struttura.

Le indagini da parte della Procura di Vercelli ha smascherato questo giro di affari e iniziato ad emettere i primi mandati di custodia cautelare. Tra le persone indagate anche funzioni e amministrazioni di Comuni del Nord Italia.

Carabinieri
Carabinieri (fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/)

Vercelli, arresti per tangenti nel mondo delle giostre. Effettuate perquisizioni in tutta Italia

L’indagine è stata condotta dalla Procura di Vercelli ma in collaborazione anche con altri magistrati di tutta Italia. Sono stati 1.100 i sequestri effettuati nelle prime ore di mercoledì 27 febbraio 2019 in 88 provincie diverse. L’inchiesta andrà avanti nei prossimi giorni per cercare di capire la posizione degli indagati e in particolare delle sette persone che sono state vittima della notifica da parte del giudice.

Un giro di tangenti portato alla luce dai carabinieri di Vercelli e che vedeva coinvolti anche i dirigenti di diversi comuni d’Italia. Sono state diverse le perquisizioni effettuate e i documenti sequestrati per chiarire meglio il caso. Nei prossimi giorni sono previsti gli interrogatori per capire la posizione degli imputati prima del processo. Le indagini continueranno anche per cercare di trovare il coinvolgimento di altre persone in questa vicenda che ha sicuramente assestato un colpo importante al mondo delle giostre. Tangenti per ottenere l’autorizzazione senza i controlli di sicurezza. E’ questo il giro scoperto dalla Procura di Vercelli.

fonte foto copertina https://pixabay.com/it/polizia-carabinieri-auto-3394767/

ultimo aggiornamento: 27-02-2019

X