Si è spento all’età di 78 anni l’ambientalista e velista Ian Kiernan.  È stato il fondatore dell’evento ‘Puliamo il mondo”.

SIDNEY (AUSTRALIA) – Lutto nel mondo dell’ambientalismo mondiale. A Sidney si è spento all’età di 78 anni il fondatore dell’evento Puliamo il mondo, Ian Kernian. Un appuntamento annuale ormai fisso che è partito in Australia ma con il passare degli anni si è diffuso in circa 120 Paesi con il nome di Clean Up Day.

Proprio per questa sua idea Ian Kernian nel 1994 è stato nominato australiano dell’anno mentre quattro anni dopo ha ricevuto il premio del Programma per l’ambiente delle Nazioni Unite per “aver mobilitato decine di milioni di persone in tutto il mondo“.

Ian Kiernan
Ian Kiernan (fonte foto https://twitter.com/abcsydney)

Morto Ian Kiernan: dalla vela all’ambiente

L’avventura di Ian Kiernan nell’ambientalismo è partita dopo un giro solitario in vela. L’australiano nel 1986 aveva deciso di rappresentare la sua nazione nella gara solitaria BOC Challenge. Proprio durante questa navigazione si è reso conto di quanto l’oceano fosse inquinato. La presenza di contenitori e sacchi di plastica hanno portato il velista a pensare a qualche iniziativa per cercare di tenere maggiormente pulite le acque.

Rientrato in Australia ha deciso di proseguire nella sua idea ed ha organizzato un evento per ripulire il porto di Sidney, con oltre quarantamila volontari che hanno aderito a questa iniziativa. Proprio questo numero elevato di persone ha fatto ripetere l’evento anche negli anni successi e fatto diventare un appuntamento annuale fisso in tutto il mondo.

La morte di Kiernan non dovrebbe portare allo stop di questo evento. Anche nei prossimi anni saranno molti i volontari che ripuliranno le spiagge e i mari di molte nazioni.

fonte foto copertina https://twitter.com/Clean_Up


Esplosione in una scuola in Crimea, il premier: “È stato uno studente, si è suicidato”

Manovra, Oettinger: “L’UE non accetterà la proposta dell’Italia”