Morto a ottant’anni John Lewis, attivista per i diritti civili. Nancy Pelosi: “America piange la morte di uno dei più grandi eroi della sua storia”.

È morto a 80 anni John Lewis, attivista per i diritti civili. Una vera e propria icona negli Stati Uniti.

Morto John Lewis, Nancy Pelosi: “L’America piange la morte di uno dei più grandi eroi della sua storia”

La notizia è stata confermata dalla Camera dei Rappresentanti Usa, della quale Lewis faceva parte.

L’America piange la morte di uno dei più grandi eroi della sua storia“, ha dichiarato la portavoce Nancy Pelosi commentando la notizia del decesso di Lewis.

John Lewis
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/John_Lewis_(politico)

La malattia

L’attivista combatteva da tempo con un cancro al pancreas, che sarebbe la causa del decesso di quello che molti considerano come un vero e proprio eroe americano. Nella storia di Lewis emerge con prepotenza un episodio che avrebbe consegnato il suo nome alla Storia. Lewis marciò al fianco di Martin Luther King, un episodio destinato a segnare i tempi.

Il più giovane dei Big Six

Nato nel 1940 in Alabama, Lewis rimarrà alla storia come uno dei Big Six, i sei ai vertici del movimento per i diritti civili degli afroamericani attivo soprattutto tra gli anni Cinquanta e gli anni Sessanta.

Fu tra gli organizzatori della marcia su Washington, quella che si sarebbe conclusa con le famose parole di Martin Luther King: I have a dream.

Gli ultimi anni

A partire dal 1986 inizia l’esperienza di Lewis come deputato della Georgia per il Partito democratico. Prima del suo insediamento alla Casa Bianca, Barack Obama, primo presidente di colore nella storia degli Usa, inviò un biglietto di ringraziamento a Lewis, consapevole del profondo valore delle sue battaglie.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca evidenza john lewis News

ultimo aggiornamento: 18-07-2020


Coronavirus, verso i 15 milioni di casi nel mondo. Fauci: “Governatori impongano mascherine”

Coronavirus, a Ostia chiuso stabilimento balneare