Morto il presidente di una storica azienda d'auto italiana
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Morto il presidente di una storica azienda d’auto italiana

Volto oscurato di un uomo

Addio a Paolo Pininfarina, eminente figura del design automobilistico, presidente di Pininfarina S.p.A., scomparso a 65 anni.

Il mondo dell’automotive piange la scomparsa di Paolo Pininfarina, leader visionario e custode dell’eredità familiare.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Nato il 28 agosto 1958, la sua scomparsa a 65 anni, dopo una battaglia contro una lunga malattia, lascia un vuoto incolmabile non solo nella storica azienda Pininfarina, fondata dal nonno Battista Pininfarina nel 1930, ma in tutto il mondo dell’automobile.

candele ceri

La vita e l’eredità di Paolo Pininfarina

Diplomato in Ingegneria meccanica al Politecnico di Torino, come riportato dall’Ansa, Paolo iniziò il suo percorso nella Pininfarina nel 1982, dopo significative esperienze professionali all’estero che includevano nomi prestigiosi come Cadillac, Honda e General Motors.

La sua ascesa all’interno dell’azienda di famiglia fu rapida e, dopo aver assunto nel 1987 la carica di presidente e amministratore delegato della Pininfarina Extra, nel 2008 divenne presidente della società, succedendo al fratello Andrea.

Sotto la sua guida, Pininfarina ha continuato a essere un simbolo di eccellenza nel design automobilistico e industriale, espandendo il suo raggio d’azione a settori come l’arredamento, l’architettura e la nautica. La capacità di Paolo di coniugare tradizione e innovazione ha permesso all’azienda di rimanere all’avanguardia, rafforzando il suo prestigio a livello internazionale.

Innovazione e passione: i capolavori di Pininfarina

Tra i progetti più significativi portati avanti da Paolo Pininfarina, due in particolare hanno segnato la sua carriera e il legame indissolubile con la famiglia Pininfarina: la concept car Sergio, una barchetta biposto su base meccanica Ferrari realizzata in memoria del padre, e la Automobili Pininfarina Battista, un’hypercar elettrica che omaggia il nonno.

Questi capolavori non sono solo esempi di eccellenza nel design, ma anche testimonianze del profondo legame affettivo che univa Paolo alla sua eredità e alla sua famiglia. L’amministratore delegato Silvio Angori e tutto il team Pininfarina si uniscono nel dolore, ricordando con affetto e gratitudine il contributo inestimabile che Paolo ha lasciato all’azienda e al mondo del design.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2024 18:09

Esplosione nella centrale idroelettrica di Suviana: gravi feriti e dispersi

nl pixel