Va a vedere la partita con 38 di febbre, tifoso del Milan muore per un malore

Un tifoso del Milan è morto all’età di 80 anni poco prima della sfida contro la Fiorentina. Stava andando a vedere la partita in bicicletta.

MESOLA (FERRARA) – Il Milan piange la scomparsa di uno dei tifosi più appassionati. Stiamo parlando ‘nonno’ Roberto, un grandissimo appassionato rossonero che è morto poco prima della sfida contro la Fiorentina. Gli ultrà lo hanno voluto ricordare con uno striscione mentre la società ha inviato una lettera alla famiglia per esprimere il proprio cordoglio e dare una targa in ricordo di un uomo di 80 anni che non si è mai perso una partita della squadra del cuore.

E pure prima della sfida contro la Fiorentina aveva deciso di andare a seguire il suo Milan, nonostante una febbre a 38. Ma lui e la bicicletta era due cose inseparabili. Nonno Roberto è salito in sella e si è incamminato per sostenere la sua squadra. Ma lungo il tragitto un malore non gli ha lasciato scampo. Inutili i soccorsi, per il signore di 80 anni non c’era più niente da fare. Una scomparsa che lascia un vuoto nella tifoseria rossonera ma soprattutto che fa notare come l’amore per una squadra di calcio può andare oltre qualsiasi cosa.

Ambulanza
Ambulanza

Tifoso del Milan morto, il racconto della moglie

La notizia ha fatto il giro dei social in poco tempo dopo il racconto della moglie al quotidiano La Nuova Ferrara: “Non mi ha dato retta – precisa la compagna di una vita – ha deciso di andare a tutti i costi al bar in bici per vedere la partita, nonostante avesse 38 di febbre. Ho cercato di convincerlo di guardare la partita a casa o di andare in piazza in auto, ma non c’è stato niente da fare e adesso sono qui a piangere mio marito perché non c’è più“.

Una morte tragica che ha sconvolto l’intero centro cittadino di Mesola, in provincia di Ferrara.

ultimo aggiornamento: 21-05-2019

X