22 maggio 1963, la prima Coppa dei Campioni del Milan: Altafini rimonta il Benfica di Eusebio

Il 22 maggio 1963, a Wembley, si gioca la finale della Coppa dei Campioni. Il Milan batte i detentori del Benfica grazie a una doppietta di Altafini.

Il Milan guidato da Nereo Rocco vince il campionato nel 1962 con un girone di ritorno irresistibile, completando la rimonta sull’Inter. E così, per la stagione 1962/63 i rossoneri partecipano alla Coppa dei Campioni, trofeo sfuggito nel 1958 nella finale di Bruxelles contro il grande Real Madrid. Dal mercato arriva l’ala Bruno Mora mentre in attacco Germano sarà poco più di una meteora. A novembre, poi, Viani prende il mediano peruviano Benitez.

Milan, 1961/62
https://it.wikipedia.org/wiki/Serie_A_1961-1962#/media/File:Associazione_Calcio_Milan_1961-1962.jpg

All’assalto della Coppa dei Campioni

In campionato Maldini e compagni mollano la presa fin da subito, concentrando tutte le forze sul massimo torneo continentale. Il cammino verso la finale del 22 maggio inizia con il turno eliminatorio: il malcapitato Lussemburgo ne prendono otto a San Siro e sei tra le mura amiche: Altafini rompe gli argini, segnando un pokerissimo e una tripletta! Negli ottavi il Milan supera i campioni inglesi dell’Ipswich Town (3-0 e 1-2). Nel turno successivo è la volta del Galatasaray: i turchi vengono stracciati… L’ultimo ostacolo prima della finale si chiama Dundee: i rossoneri chiudono la pratica già all’andata con un netto 5 a 1.

22 maggio 1963, la finale di Wembley

Dopo cinque anni, pertanto, i rossoneri tornano in finale di Coppa dei Campioni. Il 22 maggio 1963, a Wembley, si gioca Milan-Benfica. I lusitani di Riera sono detentori del trofeo da due anni.

Le formazioni di Milan-Benfica

MILAN: Ghezzi, David, Trebbi, Benitez, C. Maldini, Trapattoni, Pivatelli, Sani, Altafini, Rivera, Mora.
BENFICA: Costa Pereira, Cavem, Fernando Cruz, Humberto Fernandez, Machado, Coluna, José Augusto, Santana, Torres, Eusebio, Antonio Simoes.


https://www.youtube.com/watch?v=DJze02EnoeY

Eusebio scappa, Altafini lo riprende!

Il primo lampo nel soleggiato pomeriggio di Wembley è dell’incontenibile Eusebio al 18′, il quale si invola e batte Ghezzi. I rossoneri sono in difficoltà nelle marcature e le panchine sono distanti: sembra che a qual punto capitan Maldini abbia deciso di spostare Trapattoni su Eusebio. Il Milan si riassesta e nella ripresa piazza la rimonta grazie a una doppietta di Altafini, lanciato entrambe le volte dal magistrale Rivera. Il Milan vince la prima Coppa dei Campioni, prima squadra italiana a riuscire nell’impresa.

ultimo aggiornamento: 22-05-2019

X