Val di Susa, lite nel traffico finisce in tragedia: motociclista investita e uccisa!

Episodio shock a Condove, in Val di Susa: l’autista di un furgone ha investito due centauri dopo un litigio nel traffico. La donna, passeggera, è morta sul colpo; gravissime le condizioni del guidatore. L’uomo è stato arrestato per omicidio stradale.

chiudi

Caricamento Player...

CONDOVE (TO) – Una giovane donna è morta mentre il compagno è in gravissime condizioni: è questo il bilancio di un drammatico incidente stradale avvenuto a Condove, in Val di Susa. La vittima, Elisa Ferrero (27 anni), era a bordo di una motocicletta Ktm guidata da Matteo Penna (29 anni). I due centauri sono stati travolti da un furgone all’altezza di una rotonda. La scena che si è presentata ai soccorritori è stata agghiacciante: la moto è stata schiacciata da un van Ford Transit contro il guardrails. La ragazza è morta sul colpo mentre il ragazzo è stato trasportato in elicottero al Cto di Torino in gravissime condizioni.

Omicidio stradale

Dalle testimonianze di chi ha assistito all’incidente, i Carabinieri hanno immediatamente arrestato il conducente del pulmino. Si tratta di Maurizio De Giulio, di anni 51. La dinamica è apparsa infatti molto strana: il van era sopra alla motocicletta la quale era incastrata in un guardrail all’altezza della rotonda di Condove, all’ingresso del paesino della Val di Susa sulla Statale 24. Qualche minuto prima, sembra che i due guidatori abbiano avuto un pesante alterco per ragioni legate al traffico. Penna avrebbe dato come un pugno contro il finestrino del pulmino e a quel punto De Giulio avrebbe perso la testa, mettendosi all’inseguimento della motocicletta. Giunti alla rotonda, mentre Penna rallentava, De Giulio ha accelerato e preso in pieno le due ruote, passandoci letteralmente sopra. Il 51enne di Nichelino è anche risultato positivo all’alcol test. I militari hanno preso in consegna l’uomo, dato che il gesto appare deliberato e tale da far configurare l’ipotesi dell’omicidio stradale.