MotoGP, Ducati, Gigi Dall’Igna gode nel vedere cinque sue moto davanti, ma si aspetta un miglioramento da Bagnaia e Miller.

MotoGP, Ducati, Gigi Dall’Igna torna a parlare del GP delle Americhe, queste le sue parole di felicità: “Un Gp che definirei come quello delle conferme. Dopo una fantastica qualifica con 5 nostre moto davanti, abbiamo vissuto una gara lottata fino alla fine che ci ha portato una grande gioia e importanti indicazioni”.

Dall’Igna, direttore generale della Ducati, poi elogia Bastianini per la sua seconda vittoria: “Un encomiabile Bastianini firma il suo secondo successo, ancor più strepitoso perché arrivato con una corsa intelligente e conquistata con maturità e determinazione. Una conferma di forza, velocità e grande talento, oltre che di una perfetta messa a punto della moto da parte del Team Gresini a cui vanno tutti i miei complimenti”.

MotoGP
MotoGP

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il team ufficiale

MotoGP, la Ducati va molto bene con le clienti ma ancora non benissimo con le ufficiali, Dall’Igna comunque si mostra fiducioso: “Jack ha faticato verso il finale, dopo una prima parte condotta con passo molto veloce e incontrastato, ma ha raggiunto un importantissimo podio. Una bella gara che ci dice che nel Lenovo Ducati Team stiamo trovando il giusto feeling anche se in ritardo rispetto al previsto: si tratta ora di colmare velocemente l’ultimo step.

Aggiunge: “Anche il quinto posto di Pecco, per quanto possa sembrare poco soddisfacente, filtrato in questo contesto, tra la qualifica e la gara in cui ha segnato più volte il miglior tempo provvisorio. Ci indica che manca poco per raggiungere quell’affiatamento stabile che gli dia una costanza di prestazioni”. Conclude così il direttore generale della Ducati.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 16-04-2022


Ferrari, Binotto: “Aggiornamenti a Imola? Non ce ne saranno di importanti”

F1, Red Bull: problemi con Max Verstappen