MotoGP, l’analisi del GP di Stiria. Jorge Martin riesce a conquistare la sua prima vittoria nella ‘classe regina’.

SPIELBERG (AUSTRIA) – E’ stato un GP di Stiria sicuramente ricco di sorprese. La vittoria di Jorge Martin sembra essere la consacrazione definitiva di un pilota destinato ad ottenere importanti successi in futuro. La gara di testa (con la pole position n.d.r.) sul circuito di Spielberg è sicuramente un segnale positivo, ma ora si deve trovare quella continuità che è mancata in passato.

La seconda parte di stagione per il pilota della Pramac potrebbe essere quella giusta per prendere ancora di più confidenza con la moto e ritornare in pista la prossima stagione da assoluto protagonista.

Quartararo si difende

Come era immaginabile alla vigilia, per Fabio Quartararo è stata una gara di difesa. Il francese ha provato a perdere il meno possibile ed è riuscito nel suo intento. Il terzo posto, anche per quanto si era ipotizzato alla vigilia, è un ottimo risultato.

Un weekend che può sicuramente essere considerato favorevole per il pilota transalpino. Il secondo posto di Mir ha permesso a Quartararo di allungare sui rispettivi avversari nella corsa al titolo visto che Zarco è solamente sesto, Miller caduto e Bagnaia ha terminato in undicesima posizione.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Fabio Quartararo
Fabio Quartararo

Le ultime gare di Valentino Rossi

In attesa di prendere una decisione definitiva su cosa fare da grande, Valentino Rossi sarà impegnato in questo finale di stagione per salutare al meglio la MotoGP. Il tredicesimo posto ottenuto in questa gara è sicuramente un primo passo, ma il cammino non sarà sicuramente dei più semplici.

La Petronas, infatti, ha evidenziato molte lacune e il pilota di Tavullia molto probabilmente sarà impegnato in weekend molto difficili. La speranza resta quella di poter almeno conquistare un podio per chiudere nel migliore dei modi la sua carriera da pilota.


Come evitare furti d’auto. Ecco alcuni pratici consigli

Coronavirus in Francia, al via il Green Pass obbligatorio