MotoGP, la prima giornata di test in Indonesia dominata da Pol Espargaro. Aleix e Binder alle spalle dello spagnolo.

MANDALIKA (INDONESIA) – Prima giornata di test di MotoGP in Indonesia. Il più veloce è stato Pol Espargaro in questa mattinata precedendo di quasi mezzo secondo il fratello Aleix e un ottimo Brad Binder. E’ stata una sessione iniziale che ha avuto come obiettivo quello di conoscere la pista.

Si tratta, infatti, di un esordio assoluto e i piloti sono stati impegnati soprattutto a prendere le misure con il tracciato in vista dell’appuntamento del Mondiale. Ma, come detto, non sono mancate conferme anche dopo quello fatto vedere a Sepang.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Quartararo e Ducati in ripresa

In ripresa sia Quartararo che la Ducati. Il francese campione del mondo, dopo un inizio di test invernali con qualche difficoltà, sta prendendo confidenza con la sua moto ed ha chiuso in quinta posizione in scia di un ottimo Alex Rins ma davanti a Jack Miller.

Da segnalare anche un buon nono posto di Andrea Dovizioso dietro a Vinales e Mir. E’ Jorge Martin a completare la top ten. Morbidelli 12esimo mentre Marquez ha terminato questa giornata in diciassettesima posizione. Nessun allarme per lo spagnolo, ma un passo indietro rispetto a Sepang. Non è sceso in pista Bagnaia.

Fabio Quartararo
Fabio Quartararo

Altre due giornate in Indonesia

Sono altre due le giornate in programma in Indonesia per conoscere meglio la pista, ma anche raccogliere dati importanti in vista dell’inizio della stagione. In questa prima parte di test abbiamo visto sicuramente una Aprilia e una Honda in palla e i due team sono candidati ad essere tra i favoriti nel GP inaugurale.

Naturalmente da capire Yamaha e Ducati, che potrebbero aver nascosto le proprie carte in vista proprio del Mondiale. Non ci resta che aspettare ancora qualche settimana per capire meglio le gerarchie.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-02-2022


Formula 1, presentata la nuova McLaren

Ecco come scegliere un’auto elettrica: i consigli per non sbagliare l’acquisto