MotoGP, Dovizioso domina le libere in Argentina. 8° Marquez

Andrea Dovizioso domina le prove libere in Argentina, secondo appuntamento stagionale con la MotoGP. 8° Marc Marquez.

TERMAS DE RIO HONDO (ARGENTINA) – Il weekend argentino si apre nel segno della Ducati. Andrea Dovizioso (1’39″181) fa registrare il miglior tempo nelle due sessioni di prove libere in Argentina. Il pilota di Forlì precede di soli 9 millesimi un sorprendente Jack Miller (1’39″190) mentre un po’ più staccati Maverick Vinales (1’39″345) e Cal Crutchlow (1’39″346).

Fuori dalla top five Rossi e Marquez – Un pomeriggio un po’ anonimo per Valentino Rossi (1’39″441) e Marc Marquez (1’39″497). Il Dottore deve accontentarsi della sesta posizione alle spalle di Fabio Quartararo (1’39″357) mentre solo ottavo il campione del mondo in carica dietro Alex Rins (1’39″451). Franco Morbidelli (1’39″503) e Takaaki Nakagami (1’39″629) completano la top ten. 11° Andrea Iannone (1’39″654), 13° Danilo Petrucci (1’39″740), 14° Francesco Bagnaia (1’39″799).

Andrea Dovizioso
fonte foto https://twitter.com/DucatiMotor

Le altre classi – In Moto3 il venerdì parla inglese con John Mcphee (1’49″892) che precede il duo italiano formato da Tony Arbolino (1’49″971) e Niccolò Antonelli (1’50″061). 7° Dennis Foggia (1’50″390). In Moto 2 Thomas Luthi (1’43″353) è il migliore davanti a Sam Lowes (1’43″445) e Remy Gardner (1’43″477). 5° Nicolò Bulega (1’43″605), 6° Luca Marini (1’43″613), 7° Lorenzo Baldassarri (1’43″633).

MotoGP, in Argentina la Ducati lancia un nuovo segnale

Il miglior tempo di Andrea Dovizioso in Argentina può essere interpretato come un segnale per il prosieguo del campionato. La Ducati in questo inizio di stagione nell’intero weekend sembra essere più in ‘palla’ rispetto alla Honda anche se poi in gara i livelli sembrano essere uguali.

Sul circuito di Termas de Rio Hondo la Rossa si conferma la migliore nelle prove libere e questo feeling con la pista proverà a ribadirlo anche nelle qualifiche di domani e nella gara di domenica. La Yamaha non sembra poi così distante mentre in casa Honda si continuano a fare delle riflessioni sull’assetto da utilizzare nella giornata decisiva. La parola come sempre passa alla pista che è il giudice insindacabile di questo sport.

fonte foto copertina https://twitter.com/DucatiMotor

ultimo aggiornamento: 29-03-2019

X