MotoGP, è Takaaki Nakagami il più veloce nel primo giorno di test a Jerez de la Frontera. Bene Zarco e Bastianini.

JEREZ DE LA FRONTERA (SPAGNA) – Il primo giorno di test sul circuito di Jerez de la Frontera di MotoGP si è concluso nel segno di Takaaki Nakagami. Il giapponese è riuscito a chiudere davanti alla Ducati di Johann Zarco e a un buon Enea Bastianini, che ha dimostrato il salto di qualità.

Da segnalare anche il buon quinto posto di Vinales alle spalle di Bagnaia ma davanti a piloti che hanno fatto sicuramente molto bene la scorsa stagione come Rins, Morbidelli, Miller e il campione del mondo Fabio Quartararo. A completare la top ten in questa giornata è stato Luca Marini.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Assente Marc Marquez

Test che non hanno visto la presenta di Marc Marquez. Lo spagnolo, infatti, continua con i problemi di salute e non scenderà in pista in questo 2021. Per rivederlo protagonista molto probabilmente bisognerà attendere il 2022 nella speranza di poterlo vedere in moto già negli appuntamenti previsti a febbraio, ma non si hanno particolari informazioni e nei prossimi giorni sicuramente si avranno maggiori dettagli.

La Honda, comunque, guarda con attenzione al caso Marquez anche per capire se la prossima stagione potrà correre con lo spagnolo oppure dovrà cambiare i piani.

Marc Marquez
Marc Marquez

Ultimo appuntamento in stagione per la MotoGP

Conclusa la prima giornata di test, i piloti si ritroveranno in pista nella giornata di venerdì 19 novembre 2021 per l’ultimo appuntamento della stagione. Una nuova sessione per prendere le misure anche in vista della prossima annata.

Un 2022 che sarà molto particolare sia per l’assenza di Valentino Rossi che per un Mondiale che si preannuncia molto combattuto con Quartararo che non avrà vita facile per andare a conquistare il suo secondo titolo mondiale della carriera nella classe MotoGP.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 18-11-2021


Elon Musk il ‘paperone verde’, un patrimonio da 288 miliardi di dollari

Caso Hamilton-Verstappen, la decisione della Fia sul sorpasso nel GP del Brasile