Sky, Rupert Murdoch vende a Comcast: ecco cosa potrebbe cambiare
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Sky, Rupert Murdoch vende a Comcast: ecco cosa potrebbe cambiare

Sky

Rupert Murdoch perde l’ultima asta, Sky passa interamente nelle mani del gruppo Comcast. Ecco cosa potrebbe cambiare con la nuova gestione.

Inizia una nuova era per Sky, con Rupert Murdoch che cede il passo (e l’azienda) a Comcast. Il passaggio di consegne è l’epilogo di una lunga battaglia tra i due colossi, con il gruppo americano che alla fine ha avuto la meglio costringendo Murdoch a rinunciare alle sue quote.

Come fare soldi? 30 idee semplici per guadagnare

Murdoch battuto all’ultima asta: Sky passa interamente nelle mani del gruppo Comcast

Murdoch, che deteneva il 39% dell’azienda, ha perso la sfida proprio all’ultima offerta, con Comcast che avrebbe messo sul piatto circa trenta miliardi (contro i ventisette offerti dall’imprenditore) portando a casa la posta in palio. Il controllo di Sky. Al momento non si tratta di cifre ufficiali ma di indiscrezioni.

Sky a Comcast, cosa cambia?

Comcast, il gruppo guidato da Brian Roberts, festeggia la vittoria e viene di fatto incoronato come il re delle televisioni a pagamento. Il passaggio di Sky nelle mani di Roberts potrebbe portare a una crescita dello streaming.

Se Murdoch infatti aveva fondato il suo potere sul satellite, il gruppo Comcast si è affermato soprattutto sulla rete, ed è proprio lì che il colosso sembra intenzionato a scommettere per rilanciare le ambizioni di un’azienda messa in seria difficoltà dalla nascita di piattaforme come Netflix, tanto per citarne una.

Sky
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/sky

Comcast potrebbe puntare sullo streaming: pronta la sfida a Netflix

Comcast, già proprietario della Nbc, si sarebbe posto come obiettivo proprio quello di sfidare direttamente Netflix. Il proliferare delle piattaforme dedicate allo streaming ha provocato un danno economico non idifferente per Sky, che ha visto molti abbonati girare le spalle al satellitare per abbracciare il mondo del web, considerato come più immediato, comodo ed economico.

Non è da escludere che la rivoluzione in seno a Sky possa portare a delle interessanti novità anche per quanto riguarda i costi del servizio, considerati troppo elevati soprattutto in Italia, dove sulla nota televisione satellitare grava il peso della comparsa di DAZN, che ha tolto a Sky il monopolio legato al calcio della Serie A.

L’impressione, ma di impressione stiamo parlando, è che Comcast possa decidere di potenziare il servizio streaming della televisione satellitare rendendo i suoi prodotti facilmente accessibile a tutti magari vendendo i singoli contenuti (un film, una partita, un evento). La sfida all’ultimo abbonato sta per iniziare…

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 1 Ottobre 2018 12:46

Salvini a Mattarella: “Presidente, stia tranquillo. Si cambia rotta”

nl pixel