Spalletti parla alla vigilia del match contro il Barcellona in Europa League del suo Napoli, queste le parole del tecnico.

Luciano Spalletti ha parlato in vista del match dei playoff di ritorno di Europa League contro il Barcellona, ecco le parole dell’allenatore del Napoli:

“Non c’è favorito, porterà all’eliminazione una delle più forti della competizione. Tutte e due punteranno a non andare ai supplementari. La lezione di Cagliari? Il modo in cui ci comporteremo dentro la partita, a Cagliari c’è stata più fame di salvezza che di Scudetto, vediamo la prossima. Vediamo ora se queste gare da sogno sono quelle che aspettiamo dal primo pallone toccato da bambini”.

Aggiunge l’allenatore: “Chi lotta può perdere, chi non lotta ha già perso. Bisognerà rischiare contro il Barcellona, comandare, altrimenti si diventa passeggeri e ci faranno abbassare il nostro baricentro”.

Se ci saranno cambi di formazione: “Forse davanti, ma serve equilibrio visto che c’è il Barcellona, tenere presente le sostituzioni perché chi viene da un infortunio con 3-4 gare fuori diventa pericoloso farlo giocare subito dall’inizio. E’ rischioso per chi viene da infortuni muscolari, si cercherà di mettere in campo una squadra equilibrata, chi è bravo poi è quello che sbaglia meno”.

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Spalletti parla degli infortunati

L’allenatore del Napoli, parla anche di Lozano: “Lozano lo valutiamo giorno dopo giorno, ha bisogno di sentirsi la spalla solida e sta facendo una preparazione particolare. Dovrà fare altri accertamenti e vediamo.”

Alla fine fa il punto sugli infortunati: “Insigne e Politano si sono allenati in gruppo, Osimhen non ha avuto complicazioni al ginocchio. Fabian non s’è complicato l’indurimento muscolare che aveva, ne usciamo rafforzati in generale da Cagliari, ma anche lì è successo qualcosa.”

“Di Lorenzo per fortuna è stato scongiurato il colpo, Malcuit non ci sarà per 2-3 settimane, ma abbiamo la possibilità di mettere in campo una squadra forte ed avere delle sostituzioni a chi inizierà. Insigne partirà dall’inizio ed ha quel livello di personalità e qualità calcistica per direzionare il risultato”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news

ultimo aggiornamento: 23-02-2022


Juventus: si teme un grave infortunio per Kaio Jorge

Milan, Elliott non molla e rilancia sul mercato