La Guardia Costiera italiana è accusata di aver riportato alcuni migranti in Libia. Immediata la difesa di Salvini: “Non siamo coinvolti”.

ROMA – La Guardia Costiera italiana al centro di nuove polemiche. La nave Asso 28 ha portato un carico di 108 migranti in Libia. Una mossa che ha violato la legislazione internazionale che garantisce il diritto d’asilo ma soprattutto considera Tripoli come un porto non sicuro per fare sbarcare le persone soccorse.

L’accusa è arrivata direttamente dalla sinistra. Sul caso si è messo al lavoro anche l’Alto Commissariamento dell’ONU per i rifugiati: “Stiamo raccogliendo – hanno riferito – le informazioni utili per cercare di chiarire la vicenda. La Libia non è un porto sicuro e questo fatto potrebbe aver portato alla violazione del diritto internazionale“.

Immediata la difesa del ministro, Matteo Salvini, che sui social ha commentato: “Non ho coordinato e partecipato a nessuna di queste operazione, come falsamente dichiarato da una ONG straniera o da qualche parlamentare di sinistra non informato bene“.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/salviniofficial/

Migranti, Fratoianni contro Salvini: “Abbiamo denunciato una violazione delle norme internazionali

La denuncia di questa vicenda è arrivata direttamente dalla sinistra. A spiegare la vicenda è stato Nicola Fratoianni, di Liberi Uguali, riportato da Repubblica: “Non sappiamo – ha rivelato – se queste operazioni avvengono su indicazioni della nostra Guardia Costiera ma se fosse così si tratterebbe di un precedente gravissimo di cui l’Italia e il comandante della nave ne risponderanno in Tribunale“.

Il deputato ha attacco anche il ministro Salvini: “Quello disinformato è lui. Noi abbiamo denunciato solamente una violazione delle norme internazionali della Asso 28. Di questo abbiamo le prove. Dobbiamo solo capire chi ha dato l’indicazione e se questa fosse arrivata dalla Guardia Costiera, la situazione sarebbe ancora più grave“.

Fonte foto copertina: https://www.facebook.com/raffaele.masto.7

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 01-08-2018


L’annuncio del ministro Bonisoli: “Le domeniche gratis al museo saranno abolite”

Beppe Grillo sulle accuse di razzismo: “I media portano la nazione nel baratro”