Piccola grande rivoluzione nel mondo della musica: nel primo trimestre 2021 le vendite dei vinili superano quelle dei Cd.

L’Italia vive una sorta di rivoluzione musicale confermata dall’indagine condotta de Deloitte per Fimi. I risultati evidenziano che nel primo trimestre del 2021 le vendite dei vinili superano quelle dei Cd. Un risultato storico, una sorta di riscoperta del passato grazie alle tecnologie del presente, che hanno cambiato (in meglio) la fruizione della musica in vinile.

Le vendite dei vinili superano quelle dei Cd

Stand ai dati di Deloitte, nei primi tre mesi del 2021 il vinile ha fatto registrare, in termini di vendite, un clamoroso +121% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il tutto mentre il Cd ha fatto registrare un calo del 6%. Non un crollo, ma un abbassamento che ha reso possibile il sorpasso del vinile sul Cd.

Vinili
Vinili

Aumentano gli abbonamenti ai servizi in streaming

I due supporti fisici ovviamente non reggono il confronto con lo streaming, che rappresenta il presente e il futuro per quanto riguarda la fruizione della musica (ma non solo). Nei primi tre mesi del 2021 si registra un +37% per quanto riguarda gli abbonamenti ai servizi in streaming.

Il fascino evergreen del vinile

I dati confermano il fascino evergreen del vinile, tornato prepotentemente di moda per una serie di aspetti più o meno legati alla musica. Per molte persone far girare il disco sul piatto è una sorta di rituale che non può essere sostituito con nessun’altra pratica. Molti preferiscono il vinile considerando i suoni del cd troppo finti, lontani dal ruggito originale di una chitarra. Il vinile invece, meno elaborato, si avvicina maggiormente alle sonorità e alle sensazioni dell’originale. Inoltre ha ripreso quota il collezionismo. Molte persone si perdono tra i mercatini dell’usato e sui siti internet a caccia di grandi occasioni. E magari molti vinili che hanno sulla libreria non li hanno mai fatti girare sul piatto.


Auto, multe in arrivo per il ‘cartello’ dei costruttori tedeschi

Recovery plan, ecco la bozza del piano del premier Mario Draghi