Il 17enne ha rubato la bandiera dell’Italia ad un bambino che era in macchina con il padre. Il papà del piccolo è sceso dalla macchina e ha colpito il giovane con un calcio, causandogli la frattura del perone.

Minuti di tensione a Nettuno (Roma) durante i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia agli Europei di calcio: nell’euforia del momento un ragazzo di diciassette anni ha rubato la bandiera dell’Italia ad un bambino che era in macchina con il padre. Il papà del piccolo, un quarantenne, è sceso dalla macchina e ha colpito il giovane con un calcio, causandogli la frattura del perone.

Nettuno, 17enne ruba la bandiera dell’Italia ad un bambino, il padre gli rompe una gamba

Stando alla ricostruzione fornita dai quotidiani locali, il piccolo stava festeggiando la vittoria dell’Italia agli Europei. Il bimbo sventolava la bandiera dell’Italia fuori dal finestrino della macchina. In zona pizza Mazzini, un ragazzo di diciassette anni ha rubato la bandiera al piccolo, che avrebbe iniziato a piangere a dirotto. A quel punto il padre del bambino sarebbe sceso dalla macchina, si sarebbe avvicinato al ragazzo e lo avrebbe colpito con un calcio alla gamba causandogli la frattura del perone.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Carabinieri
Carabinieri

I soccorsi

Il diciassettenne è stato soccorso dal personale sanitario ed è stato trasportato in ospedale. Il giovane è stato dimesso con una prognosi di trenta giorni per la frattura del perone.

Le indagini degli inquirenti

Sul caso indagano i carabinieri, che sono alla ricerca dell’aggressore. Dopo aver colpito il giovane infatti il quarantenne ha recuperato la bandiera del figlio, è salito in macchina e si è allontanato. Stando a quanto riferito dai media locali il diciassettenne non avrebbe saputo dare alcuni tipo di informazione utile agli inquirenti, che quindi dovranno affidarsi alle testimonianze dei presenti e ai filmati delle telecamere di sorveglianza installate nella zona.


Bus scoperto a Roma, la FIGC: “Scelta condivisa dalle istituzioni”

Altri 45 giorni di carcere per Zaky