Un uomo ha esploso alcuni colpi nei pressi della cattedrale St. John Divine a New York. La polizia è intervenuta: l’uomo è stato ucciso, non ancora identificato.

NEW YORK – Paura nella Grande Mela dove un uomo armato ha scatenato una sparatoria davanti alla cattedrale di St. John Divine a Manhattan. Il fatto è accaduto poco prima delle 16 ora locale.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

New York, spari davanti alla cattedrale

Si era appena conclusa l’esibizione di un coro di Natale quando nei pressi della scalinata della cattedrale più grande di New York, poco distante da Central Park, un uomo armato ha minacciato la sicurezza delle centinaia di persone accorse all’evento, il primo organizzato dalla sede episcopale dall’inizio della pandemia.
Secondo alcune testimonianze, il soggetto non identificato ha aperto il fuoco. Dopo i 45 minuti di concerto mentre le persone stavano lasciando l’edificio sono stati uditi vari colpi di arma da fuoco che hanno scatenato il panico tra la folla.

L’intervento della polizia

L’aggressore, che indossava una giacca rossa, aveva con sé almeno due armi da fuoco e urlava dicendo di voler essere ucciso. Ne è nata una sparatoria con gli agenti di polizia della pattuglia preposta alla sicurezza della cattedrale. L’uomo è stato gravemente ferito e è caduto a terra.
Poco dopo l’aggressore è deceduto in ospedale dove era stato trasportato in codice rosso. Il colpo fatale lo avrebbe raggiunto alla testa. Non è ancora nota la sua identità. Si sa solo che sarebbe un cinquantenne. Sembra esclusa l’azione premeditata o di stampo terroristico.

https://www.youtube.com/watch?v=rWV4HyA0aaw&ab_channel=Mr.Worldwide%2FAFJr

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 14-12-2020


Ajax, Quincy Promes arrestato per aggressione

Nell’Italia senza zone rosse scatta l’allarme shopping nelle grandi città. Boccia, “Assembramenti intollerabili, scene irrazionali”