Niang, il Milan non fa sconti: ecco le condizioni dei rossoneri

Il Torino insiste, ma i vertici di via Aldo Rossi non hanno alcuna intenzione di svendere il francese. Ecco la richiesta di Fassone per Niang.

Nessuno sconto. Il Milan alza la voce sul fronte M’Baye Niang. Gli uomini di mercato rossoneri, dopo aver assaporato il gusto dolcissimo dell’offerta dello Spartak Mosca (20 milioni di euro cash più bonus per il cartellino del centravanti francese), sono pronti a dettare le loro condizioni. O arriva una proposta pari (o leggermente inferiore) a quella dei russi, oppure va trovata una soluzione alternativa, che possa garantire al club (subito o tra un anno) un incasso certo sulla cessione definitiva del giocatore. Questo, in sintesi, il succo del discorso.

Mercato Milan, il Torino offre 12 milioni per Niang

Il Milan, dunque, è intenzionato a monetizzare il più possibile dall’addio dell’attaccante, scaricato ormai anche da mister Vincenzo Montella. Come riporta l’edizione odierna del quotidiano Tuttosport, i dialoghi con il Torino vanno avanti, ma la società granata dovrà alzare un po’ l’asticella per convincere il duo Fassone-Mirabelli. La sensazione, è che se il Toro offrisse un prestito oneroso con obbligo di riscatto, per una cifra complessiva tra i 16 e i 18 milioni di euro, l’affare potrebbe andare in porto. Si vedrà. Nel frattempo, la telenovela continua, con il calciatore rintanato nella propria abitazione.

ultimo aggiornamento: 26-08-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X