Francia, Nicolas Sarkozy a processo per corruzione. È il primo caso nella storia della Repubblica francese.

Nicolas Sarkozy a processo per corruzione. L’ex presidente francese è stato chiamato in Tribunale con l’accusa di aver corrotto un magistrato francese della Corte di Cassazione.

L’ex presidente della Francia Nicolas Sarkozy a processo con l’accusa di corruzione

Respinti tutti i ricorsi presentati dal team di legali dell’ex numero uno della Francia, Nicolas Sarkozy è a processo con l’accusa di aver corrotto un togato francese della Corte di Cassazione nel corso delle inchieste e delle indagini sul caso delle intercettazioni telefoniche.

Come sottolineato non senza clamore dai media francesi, è la prima volta nella storia della Quinta Repubblica francese che un ex presidente va a processo con l’accusa di corruzione.

Al momento Sarkozy non ha rilasciato dichiarazioni per commentare la nuova disavventura giudiziaria che, suo malgrado lo vede protagonista.

Il processo

Il processo a Sarkozy si apre nella giornata del 23 novembre 2020. Un giorno che resterà nella storia del paese, in quanto si tratta del giorno nel quale per la prima volta un capo dello stato si presenta davanti ai giudici come imputato.

Nicolas Sarkozy
Nicolas Sarkozy

Il caso Qatar 2022

Il nome di Sarkozy era emerso negli ultimi mesi anche nel caso dell’assegnazione del Mondiale di calcio del 2022 in Qatar.

L’ultimo capitolo dell’inchiesta sul caso è stato il fermo di Michel Platini, rilasciato dopo l’interrogatorio.

Il team di Platini ha fatto sapere che il francese non è stato arrestato ma fermato e ascoltato come un testimone a conoscenza dei fatti.

Il sospetto delle autorità francesi era che lo stesso Sarkozy avesse giocato un ruolo chiave nelle trattative con le autorità del Qatar per arrivare all’assegnazione del Mondiale di calcio del 2022.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
esteri evidenza francia Nicolas Sarkozy politica

ultimo aggiornamento: 23-11-2020


Spostamenti tra Regioni, cenone e coprifuoco: attesa per le regole di Natale

Coronavirus, Speranza sospende le attività degli allevamenti di visoni in Italia