Germania, condannato all’ergastolo l’infermiere killer

Germania, condannato all’ergastolo l’infermiere killer che somministrava farmaci non prescritti ai pazienti per provare a rianimarli.

È stato condannato all’ergastolo Niels Hoegel, l’infermiere killer che in Germania ha ucciso decine di pazienti somministrando loro farmaci letali.

Terzo processo a carico di Niels Hoegel: condannato all’ergastolo l’infermiere killer

Il terzo processo a carico di Niels Hoegel si è concluso con la condanna all’ergastolo per l’infermiere killer.

L’uomo ha confessato davanti ai giudici di aver ucciso centinaia di pazienti anche se secondo l’accusa le vittime di Hoegel sarebbero molte addirittura più di quelle ammesse.

Il giudice che ha condannato Hoegel ha parlato di una follia omicida incomprensibile che ha inciso come aggravante.

Mi piacerebbe sinceramente scusarmi con ogni singolo individuo per tutto ciò a cui li ho sottoposti nel corso degli anni“, ha dichiarato l’infermiere killer come riportato dall’Ansa.

Ospedale flebo
Ospedale flebo

Gli omicidi riconducibili a Niels Hoegel

Gli omicidi contestati all’uomo sono avventuri negli ospedali Oldenburg e Delmenhorst. Dopo anni di indagini sulle morti sospette, il caso è arrivato a una svolta nel 2005, quando l’infermiere è stato colto sul fatto mentre stava iniettando un medicinale non prescritto a un paziente.

Niels Hoegel, stando all’accusa, iniettava farmaci non prescritti ai pazienti per aggravarne le condizioni per poi tentare di rianimarli costruendosi una fama da eroe.

I morti accertati sono almeno ottantacinque, l’uomo ne ha confessati oltre cento mentre per li inquirenti i casi di omicidio potrebbero essere almeno duecento, anche se sarà impossibile stilare un bilancio definitivo alla luce dei tanti pazienti deceduti che sono stati cremati senza che venissero prima svolti accertamenti clinici sulle cause del decesso.

Prima del terzo processo l’uomo era già stato condannato all’ergastolo per altri sei omicidi.

ultimo aggiornamento: 06-06-2019

X