La diffusione della variante Delta del Covid ha dato inizio a quella che secondo molti esperti è una nuova ondata di contagi. Ma sarà diversa dalle precedenti.

Gli esperti lanciano l’allarme sulla nuova ondata di contagi causata dalla diffusione della variante Delta del Covid. In diversi Paesi tornano le restrizioni, in Francia si assiste ad un nuovo boom di casi e in Italia aumentano i casi giornalieri, fortunatamente, almeno per il momento, senza conseguenze di rilievo su ricoveri e decessi.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Coronavirus Covid
Coronavirus

Emergenza Covid e variante Delta: arriva la quarta ondata

In Francia le autorità parlano apertamente di quarta ondata: nelle ultime 24 ore nel Paese sono stati segnalati più di 20.000 casi e più di 20 decessi. La situazione non è migliore nel Regno Unito, che presto pagherà il conto del Freedom Day del 19 luglio. Nelle ultime 24 ore nel Paese sono stati registrati 44.000 casi circa e 73 decessi. L’aspetto preoccupante è che aumentano anche i ricoveri in area medica, con un aumento del 20% circa rispetto alla settimana precedente.

Nell’ultimo bollettino in Italia si contano più di 4.000 casi e 21 decessi. Siamo lontani dai numeri di Francia e Gran Bretagna ma molti esperti concordano sul fatto che la strada intrapresa sia la stessa e che in poco tempo avremo gli stessi numeri.

A livello globale, dal 12 al 18 luglio i nuovi casi hanno fatto registrare un incremento del 12% rispetto alla settimana precedente. L’incidenza è salita a quota 490.000 casi e per quanto riguarda i decessi non si segnalano variazioni di rilievo rispetto alla settimana precedente.

Coronavirus
Coronavirus

Oms: “Chiunque pensi che la pandemia sia finita vive nel paese degli sciocchi”

Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità lancia l’allarme sulla diffusione del virus. “Chiunque pensi che la pandemia sia finita, perché dove risiede è finita, vive nel paradiso degli sciocchi“, ha dichiarato senza troppi giri di parole il Direttore Generale dell’Oms parlando da Tokyo, che dal punto di vista dei contagi vive una fase drammatica a poche ore dalla cerimonia di inaugurazione delle Olimpiadi, che i residenti non vogliono.

I vaccini sono strumenti potenti ed essenziali. Ma il mondo non li ha usati bene“, prosegue il Direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Oms, Organizzazione mondiale della sanità
https://it.wikipedia.org/wiki/Organizzazione_mondiale_della_sanit%C3%A0#/media/File:Flag_of_WHO.svg

Ma la nuova ondata sarà diversa dalle precedenti

Soprattutto grazie alla campagna di vaccinazione, la nuova ondata sarà diversa dalle precedenti. Il sistema sanitario dovrebbe risentire della nuova ondata di contagi ma non dovrebbe raggiungere livelli di pressione emergenziali. Ricoveri e decessi dovrebbero essere frenati dal vaccino. Per questo è fondamentale che la campagna di vaccinazione non rallenti e se possibile acceleri ulteriormente.

Numeri alla mano, i soggetti colpiti dalla variante Delta, la principale minaccia al momento, sono soggetti non vaccinati o vaccinati con una sola dose. Tra i vaccinati l’incidenza è bassissima.

Non è un caso che la Francia e l’Italia abbiano deciso di estendere l’uso del Green Pass: si tratta di una mossa per incentivare i cittadini indecisi a vaccinarsi. In Francia, nonostante le proteste, la mossa ha avuto l’effetto desiderato, con un boom di prenotazioni. In Italia valuteremo presto gli effetti del nuovo decreto atteso per il 22 luglio…

TAG:
coronavirus primo piano vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 22-07-2021


Green Pass: chi lo rilascia, come richiederlo e come ottenerlo

Long Covid: quanto dura, quali sono i sintomi e come guarire