Nuova Porsche 911, diffuse le prime immagini della prossima generazione

La nuova Porsche 911 potrebbe offrire anche una versione elettrica ibrida plug-in; August Achleitner, capo del progetto 911, si è detto possibilista in merito.

La Porsche sta lavorando ad una nuova generazione della mitica 911. La casa automobilistica di Stoccarda ha diffuso le prime immagini, seppur “camuffate”, della nuova auto che, verosimilmente, potrebbe essere presentata a Settembre nel corso del Salone di Parigi 2018. Le prime immagini non rivelano alcun dettaglio estetico o cromatico particolare ma testimoniano come anche il nuovo modello non si discosterà dalla linea tradizionale della gamma Porsche 911, ponendosi come un ulteriore innalzamento dei parametri qualitativi della gamma e dell’intera categoria.

Le possibili novità

Come spesso accade, anche la nuova generazione Porsche 911 è stata intravista durante lo svolgimento dei primi test su strada e le immagini “rubate” hanno trovato sostanziale conferma in quelle ufficiali diffuse dall’azienda tedesca. Tra le possibili novità, le carreggiate che paiono essere più ampie rispetto al modello attuale mentre la parte in prossimità della ruota si caratterizza per un’inclinatura molto differente. Per quanto riguarda il posteriore, il paraurti viene derivato da una 911 Turbo e si caratterizza per il gruppo ottico unico che corre lungo tutta la lunghezza del prospetto.

Nuova Porsche 911
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/speedyguy514/25620773077

Primi passi (forse) verso l’elettrificazione

Il mercato automobilistico si sta orientando sempre più verso sistemi di propulsione alternativi. La Porsche, da questo punto di vista, non sembra voler rispondere in maniera immediata alla nuove istanze del mercato ed alle norme sempre più severe in materia di emissioni inquinanti. Al contempo, la possibilità di vedere un motore se non elettrico almeno ibrido plug-in su una Porsche 911 pare esserci. “Due anni fa avrei detto assolutamente no mentre oggi non mi sento di escludere questa opzione in maniera categorica” ha dichiarato a tal proposito August Achleitner, capo del progetto 911; almeno nell’immediato, la nuova 911 Porsche non sarà elettrica. Per provare a ridurre l’impatto ambientale, senza rinunciare alle prestazioni, l’azienda tedesca potrebbe provare prima la strada delle zero emissioni per poi cimentarsi nella realizzazione di una Porsche 911 ibrida plug-in (la sfida, in tal senso, sarebbe quella di dimensionare le batterie alle proporzioni dell’auto e ottenere prestazioni in linea con la gamma 911).

Porsche frena anche sulla guida autonoma

L’altro fronte innovativo del panorama delle automotive è costituito dalla guida autonoma; mentre alcune case automobilistiche stanno spingendo su questo fronte, Porsche resta legata alla tradizione ed al carattere sportivo della guida: “Anche per i sistemi di assistenza – prosegue August Achleitner – alla guida vale la stessa regola: devono essere adatti ad una 911. Molti dispositivi sono accettabili e sensati ma il guidatore deve avervi accesso per poterle disattivare nel caso in cui non voglia utilizzarle. La nuova Porsche 911 2018 sarà una delle ultime ad avere in dotazione sistemi di guida autonoma. Una Porsche avrà sempre un volante anche se la guida autonoma dovesse arrivare prima del previsto”.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/atom_x/5149117702

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/speedyguy514/25620773077

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 27-02-2018

Redazione Napoli

X