Un’altra forte scossa di terremoto, di magnitudo 4.0, è stata avvertita sia nella zona di Pesaro che ad Ancona.

In seguito alla prima scossa avvertita ieri nella zona marchigiana, alle 7.07 del mattino, oggi una nuova scossa di terremoto è stata avvertita sulla costa e soprattutto ad Ancona. La terra ha tremato anche a distanza di chilometri dall’epicentro, ma fortunatamente sembra che non ci siano stati danni ingenti a case e persone.

Sismografo terremoto
Sismografo terremoto

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Una nuova scossa

Dopo la scossa di terremoto di magnitudo 5.7 avvertita ieri nelle Marche, oggi l’Italia torna a tremare. Secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia la scossa è stata registrata in mare alle 13.35 di oggi, 10 novembre, sulla Costa Marchigiana Anconetana con magnitudo 4.0 della Scala Richter. Anche Ancona ha percepito in maniera chiara la scossa.

Secondo i dati, fino ad ora ci sono state 130 scosse, la più forte risale a stamattina alle 10.08 davanti alle coste tra Marotta di Mondolfo e Fano (Pesaro Urbino). Il presidente dell’Ordine dei Geologi delle Marche Piero Farabollini, fa sapere comunque che il terremoto non è collegato alle trivelle. Anche Eleonora Evi, deputata e co-portavoce dei Verdi, precisa che “in aree già sismiche se metti le trivelle c’è un rischio maggiore di incidenti devastanti per l’ambiente”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 10-11-2022


Segre contro le minacce di morte: “Ora denuncio”

Alessia Piperno detenuta in Iran è libera: presto tornerà in Italia