Si tratta di bonus auto e moto, tende da sole, bollette ed il bonus 200 euro. Di seguito in cosa consistono e chi sono i beneficiari.

I bonus li ha stabiliti il Governo per aiutare economicamente i cittadini in questa difficile situazione di crisi, a seguito della pandemia globale e del conflitto tra Russia e Ucraina. Il prossimo 30 giugno andranno in scadenza la decontribuzione Sud, lo sgravio contributivo rivolto alle aziende che assumo giovani under 36 e l’agevolazione finalizzata a dare lavoro alle donne disoccupate.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Bonus bollette

Previso il bonus bollette, per far fronte all’esorbitante aumento di quest’ultime a cui stiamo assistendo nell’ultimo periodo. Sono state apportate alcune modifiche all’incentivo dopo l’approvazione del decreto aiuti: il governo Draghi ha rinnovato l’incentivo anche per il terzo trimestre dell’anno.Presentando l’Isee dopo il pagamento delle bollette, sarà applicato uno sconto nella bolletta successiva. Il bonus bollette non prevede una quota fissa, in quanto il valore del suddetto incentivo viene determinato in maniera periodica dall’Arena, per cui può variare.

Per rientrare nella categoria dei beneficiari dell’incentivo sulle bollette, è necessario:

  • Avere un Isee non superiore a 12 mila euro
  • Appartenere ad un nucleo con almeno 4 figli a carico con Isee non superiore a 22 mila euro
  • Essere beneficiari del reddito di cittadinanza o della pensione di cittadinanza

Ogni nucleo familiare ha diritto a un solo bonus che può essere elettrico, gas, idrico per anno.

mani soldi euro

Auto e moto

Per quanto riguarda il bonus auto e moto, è previsto un contributo dal tetto massimo di 3 mila euro, più altri 2 mila in caso di rottamazione di un veicolo appartenente alla classe inferiore all’Euro 5, per tutte le vetture che rientrano nella classe Euro 6.

Benzina 200 euro

I beneficiari del bonus benzina 200 euro, oltre alle aziende, comprenderà anche i datori di lavoro privati. Potranno essere erogati ai propri dipendenti fino a un massimo di 200 euro da spendere in carburante.

Trasporti

Il bonus trasporti riguarda i trasporti pubblici, e si tratta di unincentivo indetto con il decreto Aiuti del valore di 60 euro. L’incentivo serve a “mitigare l’impatto del caro energia sulle famiglie, in particolare in relazione ai costi di trasporto per studenti e lavoratori”.

Il bonus copre l’acquisto delle spese sostenute per usufruire dei trasporti pubblici ed è utilizzabile per l’acquisto di un solo abbonamento.

Bonus 200 euro

Il bonus 200 euro riguarda la classe dei lavoratori e dei pensionati. Il costo del decreto è di 14 miliardi. L’incentivo di 200 euro non riguarda però per tutti i lavoratori, ma coinvolge anche i pensionati.

Tende

Si tratta di un incentivo che permette di detrarre il 50% delle spese sostenute per l’acquisto di tendaggi. È valido fino al 31 dicembre 2022. A beneficiarne, chiunque sostenga le spese di riqualificazione energetica e anche i proprietari di singole unità immobiliari residenziali o di parti comuni di condomini.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 15-05-2022


Franco: “Divario enorme tra Nord e Sud”

“Maxi” assegno pensioni, cosa è