Nuovo metodo di pagamento in casa Ferrari: sarà più "facile" comprarne una
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Nuovo metodo di pagamento in casa Ferrari: sarà più “facile” comprarne una

Ferrari

Ferrari entra nell’era digitale accettando Bitcoin, Ether e USDC nei suoi concessionari USA, con piani di espansione in Europa.

L‘innovativa mossa di Ferrari di accettare pagamenti in Bitcoin, Ether e USDC negli Stati Uniti segna un punto di svolta significativo nel settore automobilistico di lusso. Ferrari, riconoscendo il cambiamento nel profilo dei suoi clienti facoltosi, ora consente l’acquisto delle sue prestigiose auto in criptovaluta, un passo che riflette la crescente influenza del mercato delle criptovalute.

Come fare soldi? 30 idee semplici per guadagnare

Ferrari
Ferrari

Clienti Ferrari e criptovalute: un cambiamento demografico

La decisione del brand di abbracciare i pagamenti in criptovalute segue la richiesta dei concessionari statunitensi e rispecchia il cambiamento nel panorama dei suoi clienti. Secondo Enrico Galliera, Chief Marketing and Commercial Officer di Ferrari, la base clienti non è più limitata ai tradizionali uomini d’affari, ma include ora giovani investitori che hanno costruito la loro fortuna attraverso le criptovalute.

Ferrari prevede di estendere questa modalità di pagamento anche in Europa, adattandosi alla legislazione locale in materia di criptovalute. Questa espansione non solo aumenta l’accessibilità per i potenziali acquirenti, ma riflette anche un impegno nell’esplorare nuove frontiere digitali, mantenendo la Ferrari all’avanguardia nell’innovazione.

Innovazione nel pagamento, tradizione nell’eccellenza

Nonostante l’introduzione di nuovi metodi di pagamento, il brand italiano mantiene il suo impegno verso l’eccellenza e l’esclusività. La collaborazione con Bitpay assicura che i pagamenti in criptovalute vengano convertiti istantaneamente in valuta tradizionale, garantendo stabilità e affidabilità nelle transazioni.

La controversia sul consumo energetico del mining di criptovalute rimane un punto di discussione importante. Tuttavia, Ferrari si distingue per il suo impegno verso la sostenibilità, puntando a raggiungere la neutralità carbonica entro il 2030. L’azienda riconosce gli sforzi del settore delle criptovalute per ridurre l’impatto ambientale, evidenziando un equilibrio tra innovazione e responsabilità ecologica.

La scelta del marchio di accettare criptovalute sottolinea la sua capacità di innovare mantenendo la sua storica reputazione di eccellenza. Questa mossa non solo apre nuove opportunità di mercato, ma dimostra anche la volontà dell’azienda di adattarsi e prosperare in un mondo in rapida evoluzione, mantenendo la sua posizione di leader nel settore automobilistico di lusso.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 12 Novembre 2023 10:36

Tesla: scioperi bloccano tutto, ma arriva l’auto da 25 mila euro

nl pixel