Nuovo piano vaccini, chi ha la priorità. Quali sono le cinque categorie individuate dal governo per completare la campagna di vaccinazione.

Il nuovo piano vaccini presentati dal governo Draghi rivede le priorità e cambia le regole rispetto al piano approvato dal governo Conte bis: andiamo allora a vedere chi ha la priorità in base alle nuove indicazioni contenute nel piano.

Nuovo piano vaccini: chi ha la priorità

Nella nuova versione del piano vaccini viene confermata la priorità per gli over 80, per gli uomini delle forze dell’ordine e delle forze di polizia e per il personale scolastico. Il governo ha poi individuato cinque categorie in base a quelli che potremmo definire indici di rischio.

Soggetti a elevata fragilità – La prima categoria è quelle delle persone fragili e che quindi rischiano di sviluppare forme letali. Per queste persone si ipotizza un decorso complicato della malattia.

Si tratta di soggetti vulnerabili, con gravi disabilità, persone con malattie neurologiche, fibrosi cistica, cirrosi epatica, distrofia muscolare, problemi cardiaci gravi, fibrosi polmonare idiopatica e gravi malattie autoimmuni. Rientrano in questa prima categoria anche soggetti con diabete di tipo 1 e 2, soggetti con grave obesità, malati oncologici, persone con Aids e persone che hanno avuto ictus o ischemia.

Il governo ha deciso inoltre di dare la precedenza anche ai cosiddetti caregiver delle persone con gravi disabilità. Sostanzialmente quelli che che in italiano vengono definiti badanti.

Persone di età compresa tra 70 e 79 anni – Con la seconda categoria il criterio diventa prettamente anagrafico.

Le persone di età compresa tra 60 e i 69 anni – Anche per la terza categoria si procede con un criterio prettamente anagrafico.

Persone under 60 con comorbidità “senza la connotazione di gravità riportata per le persone estremamente vulnerabili – Rientrano nella quarta categoria le persone con meno di sessanta anni con comorbidità. Sono esclusi i casi gravi, che rientrano nella prima categoria.

Under 60 – L’ultima categoria include tutte le persone con meno di 60 anni senza problemi di salute rilevanti.

Vaccino coronavirus
Vaccino coronavirus

Campagna di vaccinazione, il governo Draghi accelera

Il governo Draghi accelera sulla campagna di vaccinazione. Il nuovo piano amplia la platea dei vaccinatori e prevede che vengano implementati i centri per la vaccinazione. In poche parole, vaccineranno più persone e si vaccinerà ovunque si potrà. Il piano passa ovviamente per i vaccini a disposizione, nella speranza che non ci siano ritardi nella consegna delle dosi.

TAG:
coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 16-03-2021


Quando serve l’autocertificazione. Il modulo editabile

Il Principe Filippo dimesso dall’ospedale