Omicidio Vannini, il Pg della Cassazione chiede di riaprire il processo e di annullare la sentenza della Corte d’Assise d’Appello: “Fu omicidio”.

Possibile svolta nel caso dell’omicidio Vannini. Il Pg della Cassazione ha chiesto di riaprire il processo Vannini e di annullare la sentenza della Corte d’Assise d’Appello di Roma, che aveva ridotto la condanna per Ciontoli da 14 a 5 anni dii reclusione.

Marco Vannini
fonte foto https://twitter.com/

Il pg della corte di Cassazione chiede di riaprire il processo sull’omicidio di Vannini

Per il Pg fu “omicidio volontario e serve un nuovo processo“, necessario per fare luce e per rendere giustizia a Vannini e ai parenti della vittima. Inoltre il Pg della Cassazione ha definito gravissimi e quasi disumana la vicenda.

“Vannini è morto per un ritardo di 110 minuti nei soccorsi”

Marco Vannini non è morto per un colpo di arma da fuoco, ma è morto per un ritardo di 110 minuti nei soccorsi“, prosegue il Pg evidenziando le responsabilità della famiglia Ciontoli, accusata di aver tentato di coprire l’incidente che si è poi trasformato nella tragica morte di Marco Vannini, fidanzato della figlia di Antonio Ciontoli, condannato a cinque anni di reclusione dolo la sentenza della corte d’Assise d’Appello.

Tribunale di Milano
fonte foto https://www.facebook.com/francesco.nicastro

L’omicidio di Marco Vannini

Il caso di cronaca ha avuto grande rilevanza mediatica e secondo molti ci sarebbero ancora tanti punti da chiarire. Anche diversi programmi televisivi hanno provato a fare luce sulla vicenda. Tutti sono stati costretti a fermarsi di fronte ai silenzi dei membri della famiglia Ciontoli.

La posizione del Pg sembra chiara. Ammesso che il colpo di pistola sia stato accidentale, resta da chiarire come mai i soccorsi siano stati allertati con notevole ritardo. Soccorsi che avrebbero potuto forse salvargli la vita, se fossero avvenuti tempestivamente.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Ciontoli cronaca evidenza Marco Vannini omicidio Vannini Ultima Ora

ultimo aggiornamento: 07-02-2020


Sanremo, retroscena Fiorello: ‘Potrei andarmene’

“Incontrai Berlusconi tre volte, ero latitante”: la deposizione del boss stragista Giuseppe Graviano