Il ritorno di Banksy. L’opera di San Valentino del controverso e apprezzato artista che torna a far discutere per la sua interpretazione della festa degli innamorati.

Banksy ha confermato di essere l’autore dell’opera di San Valentino comparsa sul muro di un edificio di Bristol. Nella mattinata del 14 febbraio il noto artista ha rivendicato il disegno condividendo l’immagine sul proprio profilo Instagra.

San Valentino secondo Banksy

Il controverso e talentuoso artista, dopo i dubbi e le discussioni sull’opera, ha confermato di essere lui l’autore dell’opera comparsa dal nulla, come al solito, sul muro di un edificio di Bristol, città natale dello stesso Banksy.

Banksy
Fonte foto: https://www.instagram.com/

In poche ore diverse decine di persone hanno voluto visitare il disegno, diventato virale sin dalla sua comparsa e poi rilanciato anche da Banksy sulla propria pagina Instagram.

L’opera per la festa degli innamorati

Come al solito il contenuto fa riflettere ed è tutt’altro che banale. Il disegno ritrae una ragazza in versione novella Cupido che con un colpo di fionda colpisce un mazzo di rose che esplode in cielo formando una sorta di macchia di sangue.

Come al solito le interpretazioni sono molteplici. La più accreditata, e forse la più affascinante è quella secondo cui l’artista abbia voluto riabilitare la figura della donna. Libera e indipendente, intraprendente. Non un oggetto di conquista.

Il messaggio andrebbe ad inserirsi alla perfezione nel contesto attuale, con l’emergenza dei femminicidi che interessa purtroppo tanti paesi. Troppi.


‘Lo stop ai voli dalla Cina non serve per fermare il Coronavirus’

Mussolini resta cittadino onorario di Salò