Roma, operazione antidroga ai Castelli. Sei arresti, tra i destinatari anche i fratelli Bianchi, in carcere per la morte di Willy.

Operazione antidroga ai Castelli, alle porte di Roma. I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di sei soggetti che dovranno rispondere a vario titolo delle accuse di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e tentata estorsione.

Carabinieri macchina
Carabinieri macchina

Operazione antidroga ai Castelli, sei arresti: tra i destinatari anche i fratelli Bianchi

Tra i sei destinatari dell’ordinanza, secondo quanto appreso e riferito dall’ANSA, ci sono anche i fratelli Bianchi, in carcere per la morte del giovane Willy Duarte, brutalmente aggredito e ucciso lo scorso 6 settembre a Colleferro. Un episodio che aveva avuto un grande clamore mediatico, come testimoniato anche dal coinvolgimento della politica, che ha voluto manifestare il proprio sostegno e la propria vicinanza presenziando ai funerali del ragazzo.

Willy Omicidio Colleferro
Fonte foto: https://www.facebook.com/comune.paliano

Le indagini degli inquirenti

Nel corso del lavoro di indagine gli inquirenti hanno scoperto un sodalizio criminale. Il gruppo si occupava dello spaccio di sostanze stupefacenti nella zona di Velletri, Artena e nei Comuni della zona dei Castelli. I membri del gruppo si sarebbero resi protagonisti anche di azioni violente, intimidazioni e minacce per recuperare i soldi dai loro debitori, che non pagavano per la droga.

Il caso della morte di Willy aveva portato alla ribalta gli episodi di cronaca avvenuti ad Artena e più in generale nella zona dei Castelli, a pochi chilometri dalla Capitale. Il lavoro degli inquirenti ha portato alla luce un sistema organizzato, per quanto piccolo, dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti. E proprio a questo traffico sarebbero collegate una serie di aggressioni e intimidazioni.

Carabinieri
Carabinieri

Le accuse

I sei devono rispondere a vario titolo delle accuse di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e tentata estorsione.


Coronavirus, tasso di positività sotto il 10 per cento. Rezza: “Incidenza ancora alta”

Milano, Alberto Forchielli indagato per evasione fiscale