Il 23 giugno 1936, a Vittorio Veneto, nasceva Paolo Barison. Ala sinistra dal fisico possente – detto “Bisonte” -, ha vinto scudetto e Coppa Campioni con il Milan. A 42 anni la morte, in un terribile incidente stradale.

Paolo Barison era nato il 23 giugno 1936 a Vittorio Veneto, storico luogo delle vicende della Prima Guerra Mondiale. Là, nel profondo veneto, Paolone aveva iniziato la sua ascesa verso il calcio che contava. Dopo il Venezia, la Serie A con il Genoa.

L’approdo al Milan

Nel 1960 il Grifone retrocede in B e il Milan decide di portare Paolo Barison alla corte di Todeschini. I rossoneri iniziano un nuovo ciclo, con l’infornata degli olimpionici Trapattoni, Salvadore e Trebbi, oltre alla stella nascente di Rivera. Al primo campionato con la maglia del Diavolo, la bionda ala sinistra segna cinque reti.

Paolo Barison, al fianco di Nereo Rocco (fonte foto: wikipedia)

Scudetto e Coppa dei Campioni

Nel 1961, arriva Nereo Rocco, il quale punta su Paolo Barison nell’attacco del Milan: l’ex Genoa a sinistra, Danova a destra, Altafini al centro e Rivera sulla trequarti. I rossoneri vincono lo scudetto con un girone di ritorno energico e si qualificano alla Coppa dei Campioni, vinta l’anno successivo nella finale di Wembley contro il Benfica. Al termine della stagione, Paolo Barison lascia i colori rossoneri e si accasa alla Sampdoria.

La tragica scomparsa

Il Bisonte ritornerà brevemente al Milan anni dopo in veste di allenatore. Nel frattempo, fa l’osservatore per il Torino, allenato dall’amico e ex compagno di squadra Gigi Radice. La mattina del 17 aprile 1979, Paolo Barison è vittima di un tremendo incidente stradale sull’autostrada Savona-Ventimiglia: un tir diretto a Sanremo sbanda all’uscita di una galleria e invade l’altra corsia e prende in pieno la macchina guidata proprio da Gigi Radice. Paolo Barison muore praticamente sul colpo.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
23 giugno 1936 Gigi Radice milan Nereo Rocco Paolo Barison Tutto Milan

ultimo aggiornamento: 23-06-2018


Mondiali Russia 2018, Germania-Svezia: le probabili formazioni

Milan, futuro a stelle e strisce: da Elliott a Ricketts?