I ‘paperoni’ della MotoGP. Marc Marquez il più pagato. Rossi e Dovizioso sul podio d questa speciale classifica.

ROMA – Chi sono i ‘paperoni’ della MotoGP? La speciale classifica è stata ‘stilata’ da Oasport che ha dedicato un articolo ai guadagni dei piloti delle due ruote. In testa c’è Marc Marquez con Andrea Dovizioso e Valentino Rossi sul podio di questa speciale graduatoria. Nella top five presenti anche Maverick Vinales e Jorge Lorenzo.

I ‘paperoni’ della MotoGP

In testa a questa speciale classifica c’è Marc Marquez. L’otto volte campione del mondo è il più pagato del circus con 15 milioni di euro. Uno stipendio molto alto per lo spagnolo che a questa cifra deve aggiungere anche i soldi dello sponsor. Sul podio presenti anche Andrea Dovizioso e Valentino Rossi.

Il Dottore ha un ingaggio tra i 7 e i 9 milioni di euro ma le ‘entrate grazie agli sponsor e alla pubblicità arrivano fino a 20 milioni di euro. Il podio è completato dal forlivese della Ducati con 6 milioni. Una cifra destinata ad aumentare molto probabilmente nei prossimi mesi visto che il contratto con la Ducati è in scadenza nel 2020 e potrebbe arrivare una cifra superiore anche se ancora la trattativa non è vicina alla conclusione.

Marc Marquez
fonte foto https://twitter.com/HRC_MotoGP

Vinales e Lorenzo nella ‘top five’

Al quarto posto di questa classifica è presente Maverick Vinales. 4,4 milioni per lo spagnolo alla Yamaha anche se nel 2021 l’iberico potrebbe aumentare ancora di più il suo stipendio visto che la Ducati ha messo nel mirino il pilota per provare a vincere il Mondiale.

Crollo dei guadagni, invece, per Jorge Lorenzo. Il maiorchino, che con la Ducati guadagnava circa 25 milioni in due anni, ha avuto uno stipendio di 4 milioni di euro in questa stagione. Una cifra che lo ha collocato in quinta posizione in questa speciale classifica.

fonte foto copertina https://twitter.com/HRC_MotoGP

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
economia Marc Marquez MotoGP motori valentino rossi

ultimo aggiornamento: 27-12-2019


Pulizia iniettori GPL: come e quando va fatta

Gennaio di scioperi in Italia, ecco il calendario