Parere Comitato tecnico-scientifico su protocollo della Serie A

Serie A, Cts verso il sì a sedute di gruppo. In Premier League sei nuovi positivi

Il parere del Comitato tecnico-scientifico sul nuovo protocollo della Serie A dovrebbe essere positivo.

ROMA – Il Comitato tecnico-scientifico è pronto a dare il parere positivo sul nuovo protocollo per la Serie A. Nelle prossime ore il ministro Spadafora dovrebbe annunciare l’intesa trovata con i vertici della Figc. Le squadre hanno il permesso di iniziare le sedute di gruppo senza la clausura con i giocatori che potranno andare a dormire a casa, a meno che non venga trovato un positivo.

Il nuovo protocollo

Nessun ritiro per le squadre di Serie A. Il tanto sì sul protocollo per la ripresa del Comitato tecnico-scientifico è arrivato con il ministro Spadafora che dovrebbe parlare nelle prossime ore per annunciare l’accordo tra Governo e Figc.

Autorizzate, quindi, le sedute collettive con tutti che potranno tornare a casa al termine degli allenamenti. La misura più restrittiva scatterà solo in caso di un nuovo positivo. Per evitare la ripresa dell’epidemia i calciatori saranno sottoposto a tamponi tre giorni prima dell’inizio delle sedute, il giorno dell’avvio e una volta ogni quattro giorni. Test sierologici quando inizieranno gli allenamenti e dopo due settimane. La ripresa, però, non garantisce la ripartenza del campionato.

Serie A
Serie A

Nuovi positivi in Premier League

In Premier League sono stati registrati sei positivi su 748 tamponi effettuati prima della ripresa degli allenamenti di gruppo. Massimo riserbo sui nomi e sulle società di appartenenza (tre) con i contagiati che sono stati messi in quarantena per sette giorni in attesa di di ulteriori controlli.

Piccoli intoppi che rischiano di far slittare la ripresa del campionato visto che sembra essere molto difficile ripartire il 12 maggio. E non sono escluse, visto i numeri in Gran Bretagna, decisioni più drastiche con la sospensione del campionato.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 19-05-2020

X