Pronte le sospensioni per i 45mila operatori sanitari non vaccinati. Palermo (Assomed): “E’ inaccettabile questa cosa”.

ROMA – Sono pronte le sospensioni per i 45mila operatori sanitari non vaccinati. Come riportato dall’Adnkronos, le Asl locali stanno prendendo i nomi delle persone che hanno deciso di non sottoporsi alla prima somministrazione e nelle prossime settimane potrebbero scattare le prime sanzioni nei loro confronti.

Come ribadito dallo stesso premier Draghi, molto probabilmente si arriverà ad una sospensione temporanea fino alla somministrazione, ma non è da escludere una sanzione definitiva se già in passato c’era stato un primo avviso.

Burioni: “Forse hanno bisogno di un lavoro più adatto a loro”

Duro il commento di Roberto Burioni su questi numeri. “Incredibile, doloroso ma indispensabile per la sicurezza dei pazienti – il pensiero sui social del virologo – forse bisognerebbe guidare tutti questi sanitari verso un lavoro differente, più adatto a loro. Quando invoco misure severe contro i non vaccinati (per scelta) vengo attaccato violentemente da persone di estrema destra. Mi stupisco perché il primo vaccino moderno fu reso obbligatorio in Italia nel 1939“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Palermo: “Su questo noi siamo sempre stati chiari”

Critico ai microfoni dell’Adnkronos anche Carlo Palermo, segretario nazionale Anaao-Assomed: “E’ possibile che qualcuno abbia aspettato per vedere come si sarebbero comportati gli ospedali. Ma credo, parlo per i medici, che tutti abbiano un’idea ben precisa su cosa vuol dire vaccinarsi contro il coronavirus […]. Per chi è dipendente del Ssn, è inaccettabile non vaccinarsi e su questo siamo stati sempre chiari […]“.

Medico Ospedale
Medico Ospedale

Per tutto il 2020 – ha aggiunto – abbiamo avuto un eccesso di mortalità pari a 112mila decessi; di questi il 75% è legato al Covid, ma il 25% è frutto del mancato o ridotto accesso alle cure per l’emergenza. Se gli operatori sanitari non si vaccinano, mettono a repentaglio la ripresa delle visite e degli interventi, perché la legge prevede che chi non è immunizzato può essere spostato ad altro incarico non a contatto con il pubblico o di finire sospeso a casa“.

TAG:
coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 21-06-2021


Coronavirus, l’appello dei pediatri: “Vaccinare gli over 12”

Incidente sul lavoro a Siracusa, morto un operaio di 52 anni