I due presidenti sono ormai stati nominati, ma quali sono i passaggi che determineranno la formazione di Camera e Senato?

Montecitorio e Palazzo Madama hanno ufficializzato i loro presidenti, Lorenzo Fontana e Ignazio La Russa. Ma adesso è il momento di procedere all’iter successivo perché Camera e Senato siano davvero funzionanti. Tra i passaggi da compiere, la comunicazione di senatori e deputati sul gruppo a cui intendono iscriversi; poi ci sarà l’elezione dei capigruppo, e la scelta di vicepresidenti, Questori e segretari delle due Aule.

Senato
Senato

Il nuovo Governo di Giorgia Meloni inizia a prendere forma: la nomina dei presidenti di Camera e Senato – Ignazio La Russa e Lorenzo Fontana – è volto ormai al termine. Ma adesso tocca rendere operativi i due rami a tutti gli effetti procedendo con i passaggi successivi.

Innanzitutto sarà necessario eleggere i capigruppo, perché durante le consultazioni del Presidente della Repubblica anche essi vengono chiamati in causa insieme ai leader. Poi abbiamo lo step burocratico-istituzionali che riguardano solo l’organizzazione e la vita interna di Camera e Senato, per completare gli Uffici di presidenza e la composizione delle commissioni permanenti e bicamerali.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Formazione della Camera

Entro il 17 ottobre i deputati comunicheranno al segretario generale di Montecitorio a quale gruppo intendono iscriversi. Il giorno successivo, 18 ottobre alle 15:00, poi si riuniranno le assemblee dei gruppi per eleggere i propri capigruppo.

L’aula della Camera sarà convocata mercoledì 19 ottobre alle 14:00 per procedere al completamento dell’Ufficio di presidenza: i deputati saranno chiamati ad eleggere quattro vicepresidenti, tre deputati Questori e almeno otto deputati Segretari.

Formazione al Senato

Per quanto riguarda il Senato invece, entro il 17 ottobre ogni senatore dovrà indicare alla presidenza a quale gruppo intende iscriversi. Il termine della comunicazione è stata prorogata, questa volta, di un giorno. Se un senatore non fornisce indicazioni, verrà assegnato automaticamente al gruppo Misto.

L’unica eccezione è rappresentata dai senatori a vita, che possono non appartenere ad alcun gruppo. I gruppi sono convocati per martedì 18 ottobre alle ore 14:00 per procedere alla propria costituzione e, a seguire, all’elezione dei rispettivi capigruppo alle ore 17:00.

Infine, L’Aula di palazzo Madama tornerà a riunirsi mercoledì 19 ottobre alle ore 15:00 per procedere all’elezione dei quattro vicepresidenti, dei tre Questori e degli otto senatori segretari che andranno a comporre il Consiglio di Presidenza

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Speciale Governo

ultimo aggiornamento: 15-10-2022


Centrodestra, tensioni: Berlusconi programma la sua vendetta…

Salvini a casa, Lega: “Ora serve un leader moderato”