Il passaporto si può fare in Posta: ecco come funziona
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Il passaporto si può fare in Posta: ecco come funziona

passaporto

Poste Italiane apre le porte per il rilascio e rinnovo del passaporto.

Il mondo della burocrazia italiana si appresta a vivere una significativa trasformazione grazie al lancio del progetto Polis, una novità assoluta che promette di rivoluzionare il processo di rilascio e rinnovo del passaporto.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

A partire dall’11 marzo, infatti, sarà possibile accedere a questi servizi anche attraverso gli uffici di Poste Italiane, iniziativa che mira a semplificare la vita di milioni di cittadini.

passaporto

Passaporto: nasce il progetto Polis

Il progetto Polis nasce come risposta a un’esigenza sempre più pressante. Quella di ridurre i lunghi tempi di attesa che caratterizzano il rilascio dei passaporti in Italia.

Finanziato con risorse del PNRR (Piano nazionale di ripresa e resilienza) e fondi propri di Poste Italiane, per un totale di 1,2 miliardi di euro, questo esperimento avrà inizio in provincia di Bologna, precisamente a San Pietro in Casale e Toscanella, e prevede di estendersi gradualmente a tutto il territorio nazionale.

Questa iniziativa vedrà coinvolti inizialmente quasi 7.000 uffici postali situati nei piccoli comuni con meno di 15.000 abitanti, per poi potenzialmente espandersi anche alle città più grandi. Si stima che 16 milioni di cittadini potranno beneficiare di questa novità, evitando spostamenti e viaggi verso le questure per il rilascio del documento.

Procedura semplificata e accesso al servizio

Per ottenere o rinnovare il passaporto attraverso gli uffici postali, i cittadini dovranno presentare un documento di identità valido, il codice fiscale, due fotografie, oltre al pagamento di un bollettino per il passaporto ordinario di 42,50 euro e una marca da bollo da 73,50 euro. In caso di rinnovo, sarà necessario consegnare anche il vecchio passaporto o una copia della denuncia di smarrimento o furto.

Gli operatori postali si occuperanno di raccogliere le informazioni e i dati biometrici del cittadino, inviando poi la documentazione all’ufficio di Polizia di riferimento. Il nuovo passaporto sarà consegnato direttamente a casa del richiedente da Poste Italiane, facilitando ulteriormente il processo.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2024 15:33

La Commissione europea fa tremare Apple: arriva una multa da 1,8 miliardi

nl pixel